Orvieto, cronoscalata, le novità della Castellana

CRONOSCALATA DELLA MONTAGNAORVIETO – Sabato 3 maggio è stata presentata nei locali del centralissimo caffè Il Sant’Andrea di Orvieto la 42^ Cronoscalata della Castellana, in programma dal 9 all’11 maggio. Nella piazza antistante è stato allestito uno stand con in mostra alcuni dei bolidi attesi alla gara, alla quale l’ACI-CSAI ha riconosciuto la doppia validità di prova delTrofeo Italiano Velocità Montagna: inaugurerà infatti il girone nord, mentre sarà terza prova del girone sud. Aillustrareiparticolaridi un eventosportivo molto sentito dallinteroterritorio c’erano il sindaco e l’assessore allo sport di Orvieto, tanti piloti orvietani e icomponentidellostafforganizzatore dell’asd La Castellana,coordinatodaLucianoCarboni.“La Castellana tocca quota 42 edizioni – hanno commentato i responsabili –; è un traguardo importante che ci consolida tra le cronoscalate più classiche. Insieme a Orvieto siamo pronti a ospitare al meglio piloti, addetti ai lavori e appassionati. L’accoglienza è una prerogativa che ci riconoscono in tanti e va ben oltre ai fattori sportivi e agonistici. Oltre ai driver da tutta Italia saranno numerosi gli orvietani e gli umbri chesisfideranno lungo i tornantidel tracciato, che già stiamo allestendo con cura. Questo aggiunge ulteriore fascino. Siamo pronti a ospitare tre grandi giornate di sport con la consapevolezza che lacorsadiOrvietoèunpatrimonioda preservareevalorizzare. Per questociaspettiamocheancheilpubblico della città partecipi appassionato e si goda il proprio territorio e la sua natura.” Durante la presentazione l’esposizione all’esterno ha attirato appassionati, curiosi e turisti, già in “clima gara”, ospitando le auto di alcuni giovani piloti locali: la Lola di F.3000 di Michele Fattorini con la quale il talento orvietano è giunto secondo alla Castellana 2013 a tre decimi dal vincitore Scola su Osella; lammirata Alfa Romeo 155 DTM di Francesco Laschino, bolide che ha fatto la storia dell’automobilismo; l’aggressiva Renault Clio Proto di Daniele Pelorosso, vincitore a Orvieto tra le vetture del gruppo E1 nel 2012 e 2013.

Pieno” di titolazioni. Per piloti e appassionati la grande novità è che oltre al TIVM la Castellana entra a far parte di due nuovi campionati. Infatti, sarà valida come terza prova dell’Individual Race Trophy indetto dall’autodromo di Magione e come seconda prova del Trofeo Speed Motor, organizzato dall’omonima scuderia. Inoltre la cronoscalata assegnerà il Memorial Attilio Broccolini al vincitore della classe 1600 del gruppo N, ricordando un caro amico dell’automobilismo e in particolare della manifestazione orvietana.Attesi quindi i protagonisti del TIVM e di queste ulteriori serie, a caccia di punti per le classifiche finali di campionato, ma anche diversi attori del Tricolore della Montagna, che approfitteranno del tecnico e completo tracciato orvietano per testare e sviluppare nuove soluzioni da presentare poi nelle successive gare della massima serie nazionale.

Iscrizioni e tracciato.Le iscrizioni alla spettacolare gara umbra, opportunità anche di visitare una città d’arte e un territorio ricchi di attrattive, sono aperte fino a tutto lunedì 5 maggio. Le adesioni continuano ad arrivare (modulo su: www.lacastellanaorvieto.it) e al momento si annunciano ferventi sfide al vertice tra i migliori piloti della specialità al volante delle spettacolari monoposto di Formula 3000 e dei prototipi delle categorie top. Lo show è previsto pure nei gruppi delle Gran Turismo come Ferrari, Porsche e Corvette e dei bolidi Turismo e rally lungo i 6190 metri del tracciato, immerso nel verde e ideale appunto anche per una gara-test, che da San Giorgio, alle porte di Orvieto, arrivano a Colonnetta di Prodo lungo la SS79, coprendo un dislivello di 308 metri e una pendenza media del 4,69%.

Il programma. La42esima edizione dell’evento scatterà venerdì 9 maggio con le verifiche tecniche e sportive in programma dalle 15 alle 19.30 all’esterno dello stadio Luigi Muzi. Sabato mattina motori accesi per le due salite di prove ufficiali a partire dalle ore 11. La giornata clou è domenica 11 maggio, quando il direttore di gara Roberto Bufalino e gli aggiuntiPaolo Roselli e Franco Allegri daranno il via a gara-1 alle 10 di mattina e a gara-2 a seguire. Premiazioni alle 16 nella piazza del centro polifunzionale Fanello, quartier generale dell’evento, in località Ciconia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*