Orvieto, basket, a1/f, Azzurra Ceprini entusiasmo per i playoff

valentinettiORVIETO – L’anno zero della Ceprini Orvieto trova il suo epilogo pochi minuti dopo la fine di un’ottima gara disputata contro l’inarrivabile (per tutte le squadre) della Famila Schio.

La classifica avulsa, per l’ultimo posto dei play off, premia le umbre a scapito delle più attrezzate  San Martino e, soprattutto, di Cagliari.

La partita con Schio rientra nelle statistiche subito dopo il fischio finale dell’ottimo arbitraggio della terna romana.  All’intervallo lungo le umbre erano addirittura in vantaggio, con Gaglio, Bove e Baldelli, in grado di tenere testa alle venete.

Difesa aggressiva e organizzazione offensiva, hanno tenute a galla le bianco-celesti contro una Famila Schio che negli ultimi due quarti ha ritrovato, però, il valore assoluto dimostrato negli ultimi anni.

“E’ stata un’ottima gara – esordisce Coach Valentinetti – sono molto soddisfatto, soprattutto delle italiane che, partita dopo partita, sono cresciute. La partita di Schio ha un solo valore, quello di indicare alle mie giocatrici quanta strada hanno ancora da percorrere per essere protagoniste in A1, seppur ad un livello certamente più basso delle venete. I primi due quarti ci hanno visto davanti a Schio ma, per non vendere fumo, va sottolineato che le avversarie erano certamente stanche dalla trasferta in Turchia e che comunque un po’ di deconcentrazione è normale quando si gioca contro squadre nettamente più deboli.  Nei secondi due quarti ci hanno punito con una maggiore fisicità e, ovviamente, con una supremazia tecnica insormontabile. Sono comunque soddisfatto della continua crescita delle ragazze che lavorano sodo e con grande umiltà. Mi spiace che non abbia giocato Sottana, ma il confronto inarrivabile con Macchi e Masciadri,  penso possa contribuire molto a far tenere per terra i piedi delle nostre ragazze, facendole lavorare sempre con l’umiltà e con l’impegno necessario per confrontarsi ad un cosi alto livello . Quando qualcuno di loro penserà di essere una giocatrice di A1, sarà sufficiente pensare a Sottana, Macchi e Masciadri, per capire che la strada è lunga, lunga, lunga… prima di definirsi giocatrici di A1 ”.

Ritornando all’acceso ai play off, si tratta di un risultato esaltante per la squadra di Paolo Egidi, maturato al termine di una stagione che ha presentato da subito una serie di ostacoli importanti da superare.

“Ci riteniamo molto soddisfatti di questo risultato, che conferma quanto già ottenuto lo scorso anno, ma con risorse molto  più ridotte ed in un campionato certamente più competitivo rispetto al passato – esordisce il GM delle bianco-celesti – E’ frutto di una programmazione e di una sintonia eccellente fra le diverse componenti della società. L’acceso ai play off di questa stagione ha un sapore diverso, ottenuti al termine di una stagione che ci ha visto lavorare per il presente ma con uno sguardo al futuro. Sono molto soddisfatto, abbiamo dimostrato che si può far bene senza indebitarsi, consolidando la società ed investendo  parte delle risorse nelle collaborazioni tecniche con altre società minori. Puntiamo ad essere il riferimento regionale per le giovani cestiste umbre e non solo. Entrare nei play-off ci riempie di soddisfazione, ma anche l’ambizioso  sviluppo del “Progetto Orvieto”  ci fa lavorare con passione e programmazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*