Primi d'Italia

Oltre 250 ragazzi presenti alla Festa delle scuole di rugby

L’iniziativa è organizzata dalla Fir Umbria e faceva parte del “progetto scuola”, che ha coinvolto molte scuole umbre per un totale di circa 500 studenti

Oltre 250 ragazzi presenti alla Festa delle scuole di rugby FOLIGNO – Grande successo per la Festa delle scuole di rugby, disputata sabato mattina (13 maggio) presso il Campo di Marte di Foligno ed organizzata dal Comitato umbro della Federazione Italiana Rugby in collaborazione con il Foligno Rugby del presidente Andrea Gubbini. Sono scesi in campo oltre 250 ragazzi che hanno gareggiato suddivisi nelle categorie under 10-12-16. L’iniziativa è stata organizzata a conclusione del progetto scolastico che anche quest’anno ha visto protagonisti molti istituti umbri.

“Questo progetto è la strada giusta per farci conoscere dalle famiglie – afferma Tullio Rosolen, responsabile scuola per la Federazione Italiana Rugby – e per far apprezzare ai ragazzi di impegnarsi a far fatica per divertirsi. L’Umbria, rispetto il panorama nazionale, è una delle regioni che ha fatto un’evoluzione più importante, con un grande lavoro da parte del Comitato e dei tecnici. Il progetto parla di proporre alle famiglie un itinerario per la formazione dei propri figli attraverso il rugby. E, dal mio punto di vista ,mi sembra che ci sia quello che serve affinché le famiglie siano contente di noi”.

“Abbiamo voluto organizzare una festa del rugby regionale – dichiara il tecnico del Comitato umbro, Fabrizio Fastellini – visto lo spostamento del campionato delle scuole ad ottobre. Aldilà dei numeri, vediamo un particolare interesse da parte dei ragazzi. Ringrazio il tecnico Paola Ignozza, che ha curato l’organizzazione, il presidente regionale Egiziano Polenzani, che ha subito sposato l’iniziativa di oggi, gli altri tecnici e dirigenti dei club umbri, Stefano Cardinali, nostro consigliere che ci supporta in tutto, Tullio Rosolen, responsabile scuola per la Federazione, che se è qui vuol dire che stiamo lavorando bene, ed infine gli arbitri umbri”.

“Il progetto scuole di quest’anno – sottolinea anche il tecnico regionale, Paola Ignozza – ha coinvolto circa 500 ragazzi di tutto il territorio umbro. Grande è stata la partecipazione delle scuole. Stiamo tenendo numeri alti, pur essendo una regione piccola. Anche lo scorso anno ci hanno fatto i complimenti per la nutrita partecipazione ai campionati nazionale delle scuole”.

Infine, anche il presidente regionale del Comitato, Egiziano Polenzani, ha tracciato il bilancio della stagione: “Abbiamo deciso di organizzare a Foligno questa iniziativa per festeggiare il fatto che la società ha avuto dall’amministrazione comunale la gestione di questo impianto, una base di sviluppo molto importante che utilizzeremo anche per una tappa del Seven, che partirà appena terminano tutti i campionati. Per quanto riguarda l’evento di oggi, aldilà del fatto che è stato fatto di sabato e che quindi alcune scuole sono chiuse, abbiamo avuto un buon riscontro di presenze con oltre 250 ragazzi. Questi studenti non sono tesserati ma il Comitato e la Federazione ci hanno lavorato nei mesi scorsi con i propri istruttori organizzando alcuni concentramenti. Questa è la giornata di festa finale per farli giocare tutti, anche se in realtà erano più di 400 quelli coinvolti. Questa giornata è la conclusione di un anno molto importante dal punto di vista della propaganda e della promozione. L’abbiamo voluta fare per ripartire da settembre non da zero ma da questa base. Abbiamo avuto attestati importanti da parte della Federazione perché noi sul ‘progetto scuola’ siamo un Comitato all’avanguardia. Ora la palla passa, come negli anni passati, alle società del territorio che devono raccogliere i frutti di questo lavoro. Noi stiamo dimostrando che non c’è preclusione, che c’è grande accoglienza per questo sport e grande passione, basta vedere i ragazzi giocare. Non c’è da parte dei genitori nessuna diffidenza o difficoltà, nemmeno da parte delle scuole. In questi anni abbiamo lavorato bene e quindi ci rispettano e ci danno fiducia. Ora spetta ai club raccogliere questi frutti incentivando i ragazzi a passare da attività ludico-scolastica ad un po’ più agonistica”.

Ecco l’elenco degli istituti che hanno preso parte al progetto scuola: prima di Magione, direzione didattica I Circolo Umbertide, direzione didattica Bufalini Gualdo Tadino, istituto comprensivo Baschi Orvieto, direzione didattiva secondo circolo Spoleto, istituto comprensivo Gualdo Tadino, primaria De Amicis Terni, primaria Selci, istituto comprensivo Acquasparta, istituto tecnico Capitini Vittoria Emanuele Perugia, istituto istruzione Gandhi Terni, istituto istruzione superiore Sansi-Leonardi-Volta Spoleto.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*