Olimpionici di tiro, Marini, Umbria orgogliosa vi dice grazie

L’Umbria ha sempre investito molto nello sport, nell’impiantistica e nel sostegno alle attività

Olimpionici di tiro, Marini, Umbria orgogliosa vi dice grazie

Olimpionici di tiro, Marini, Umbria orgogliosa vi dice grazie “Siamo orgogliosi e felici di poter festeggiare oggi i novanta anni di attività e gli straordinari risultati conseguiti nell’Olimpiade di Rio 2016”. La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha voluto così salutare e ringraziare, a nume dell’intera Umbria, gli atleti, i tecnici, i dirigenti della Federazione italiana tiro a volo presenti oggi, mercoledì 7 settembre, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, insieme alla presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, al Prefetto di Perugia, Raffaele Cannizzaro, al vicepresidente della Regione, con delega allo sport, Fabio Paparelli, al presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza,e ai rappresentanti di tutte le Forze Armate alle quali appartengono gli atleti olimpici.

“Le Olimpiadi – ha sottolineato la presidente Marini – sono un momento particolare della vita di quanti vi partecipano e rappresentano un simbolo per la loro attività. Abbiamo voluto festeggiare con la Federazione Tiro a volo perché è quella più legata e vicina all’Umbria. Il presidente Luciano Rossi, il segretario generale del Coni, Roberto Fabbricini, la bravissima campionessa olimpica Diana Bacosi, il direttore tecnico Mirco Cenci sono ‘umbri doc’ e con loro vogliamo ringraziare tutto lo sport italiano per i risultati che riesce a raggiungere nel mondo.

Senza dimenticare che lo sport è un volano di crescita e di sviluppo per la nostra economia che, in tutti i periodi dell’anno, vive delle attività connesse alla pratica sportiva che aiuta il turismo ma anche l’industria umbra ed italiana di qualità che è apprezzata e ricercata in tante parti del mondo.

L’Umbria – ha aggiunto la presidente – ha sempre investito molto nello sport, nell’impiantistica e nel sostegno alle attività sportive per farle diventare accessibili a tutti”. Molto soddisfatto ed emozionato anche il presidente della Fitav, Luciano Rossi, che, dopo aver ricordato lo straordinario risultato del tiro a volo a Rio 2016 (prima squadra al mondo per numero di atleti, per numero di finalisti nelle varie discipline e per il numero di medaglie, 2 ori e 3 argenti) ha sottolineato come ormai le industrie umbre ed italiane forniscono materiale ed attrezzature sportive al novanta per cento delle federazioni mondiali.

“Un percorso costruito negli anni – ha affermato Rossi – con molta fatica, molte rinunce, molto impegno che però ha dato risultati eccezionali. E l’Umbria è stata una componente molto importante nella crescita di questa disciplina perché molte squadre e molti atleti, non soltanto italiani, si sono preparati nella nostra Regione”.

A questa giornata umbra del tiro a volo hanno partecipato, con il segretario generale del Coni, Fabbricini ed il presidente Rossi, Diana Bacosi, nativa di Città della Pieve, ORO nella specialità SKEET; Mirco Cenci, perugino doc. direttore tecnico del double trap, una delle tre discipline olimpiche del tiro a volo e Sabatino Durante, responsabile delle relazioni esterne della Federazione. Insieme a loro, Giovanni Pellielo, vercellese, 4 medaglie in 7 olimpiadi, 4 titoli mondiali, 3 europei e 7 coppe del mondo, medaglia d’argento a Rio nella specialità FOSSA OLIMPICA; Albano Pera, pistoiese di Capannori, direttore tecnico FOSSA OLIMPICA, Marco Innocenti, di Montemurlo (Prato), a Rio medaglia d’argento del Double Trap; Chiara Cainero, di Udine, Oro a Pechino, argento a Rio nello Skeet; Gabriele Rossetti, di Montecatini Terme, oro a Rio nello Skeet e Andrea Benelli, fiorentino, direttore tecnico dello Skeet. “A tutti – ha concluso la presidente Marini – chiedo un impegno particolare verso i giovani per trasmettere il loro impegno, il loro stile di vita e la loro voglia di raggiungere traguardi importanti e migliorare così la nostra società”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*