Niente da fare per il Block Devils, vince la corazzata russa

I ragazzi di Kovac, dopo una buona partenza, calano alla distanza non riuscendo a trovare le giuste contromisure e commettendo troppi errori diretti

Challenge round - Home match. 2016 CEV Volleyball Cup - Men. PalaEvangelisti Perugia IT, 18.02.2016

Niente da fare per il Block Devils, vince la corazzata russa

PERUGIA – Prova di forza della Dinamo Mosca che, nell’andata dei quarti di finale di Cev Cup, si impone in tre set in casa della Sir Safety Sicoma Perugia.

I tremila e trecento del PalaEvangelisti ed il tifo incessante dei Sirmaniaci non bastano ai Block Devils di Boban Kovac che, dopo una buona partenza, cedono sotto i colpi del muro (12 in tre set) e del servizio russo (5 battute vincenti e tanti turni mortiferi in particolare di Holt e Zaytsev) e non riescono a sopperire con una buona organizzazione muro-difesa.

Soprattutto ai bianconeri manca spesso lucidità nella gestione dei palloni scontati contro i lunghi tentacoli russi ed alla lunga la squadra forza troppo chiudendo il match con 24 errori diretti. Ovviamente troppi contro una corazzata come la Dinamo.

Perugia ritrova, notizia positiva della serata, un Russell a piano regime in posto quattro. Manca evidentemente all’americano il ritmo di gioco e la condizione ottimale, ma”Spider” può essere un valore aggiunto nella parte finale di stagione per i bianconeri. Bianconeri che hanno avuto in Atanasijevic il best scorer (14 palloni vincenti), ma che hanno dovuto fare i conti con un Zaytsev in grande spolvero (17 punti, 60% in attacco), un Berezhko pure lui su altissimi livelli (57% in attacco e grande tenuta in ricezione) e su uno Shcherbinin clamoroso a muro (6 i block vincenti).

Diventa durissima adesso per la Sir la qualificazione alla semifinale di Cev Cup. Buti e compagni saranno chiamati alla grande impresa il 2 marzo a Mosca per cercare di ribaltare il risultato negativo di stasera e giocarsi eventualmente tutto al golden set.

Ci sarà tempo per pensare alla Campagna di Russia. Molto più vicino l’ottavo turno di SuperLega che vedrà Perugia in campo tra meno di tre giorni a Molfetta. Match difficile, avversario difficile, campo difficile. E, dopo il ko di stasera, i ragazzi sono chiamati ad una pronta reazione di orgoglio.

LA CRONACA

Kovac presenta al via il rientrante Russell in posto quattro in diagonale con Kaliberda. Formazione annunciata per la Dinamo con la diagonale di posto due Grankin-Zaytsev. Avvio equilibrato e spettacolare con le due formazioni a mostrare sprazzi di grande pallavolo. Due in fila proprio di Kaliberda (attacco ed ace) ed il muro di Birarelli su Holt danno il doppio vantaggio ai Block Devils (10-8). I contrattacchi di Russell e Kaliberda (in pipe) portano a quattro le lunghezze di vantaggio dei padroni di casa (13-9). Accorcia subito Mosca complici due invasioni bianconere (13-12). Atanasijevic gioca con muro avversario ed al secondo timeout tecnico Perugia è avanti di due (16-14). Si torna in parità con l’ace di Berezhko (18-18). Mette la testa avanti la Dinamo con il colpo vincente di Zaytsev ed il fallo, molto dubbio, fischiato a Buti (19-21). Ancora due punti in fila per i russi (19-23). Shcherbinin porta i suoi al set point (20-24). Chiude l’ace di Zaytsev (20-25).

Si riprende con gli ospiti avanti (4-6). L’attacco di Russell viene dato toccato dalla coppia arbitrale ed è parità (7-7). Vantaggio Perugia con i contrattacchi di Russell e di Atanasijevic e con il muro di Buti (11-8). Zaytsev va a segno dai nove metri a riporta le due squadre a braccetto (11-11). Di nuovo avanti la Dinamo dopo gli errori di Russell ed Atanasijevic (12-14). Ancora il muro russo insuperabile e Kovac deve fermare il gioco (12-15). I Block Devils ristemano il cambio palla, ma non riescono a ricucire (16-19). Anzi il muro di Shcherbinin porta a quattro le lunghezze di distanza (17-21). Ancora il muro russo sugli scudi (18-23). L’ace di Shcherbinin porta al raddoppio della Dinamo (19-25).

È Zaytsev a dareil via al terzo parziale con il contrattacco del 2-4. Errori in attacco per Atanasijevic e Birarelli, copo a segno di Zaytsev (4-8). Dimezza lo svantaggio Perugia beneficiando dell’errore di Zaytsev (9-11), ma l’ace di Holt ristabilisce il gap (9-13). Atanasijevic si carica i compagni sulle spalle e con tre punti dei suoi riporta i padroni di casa a -1 (13-14). Nuovo allungo russo con il solito Zaytsev (14-17). Muro ospite su Atanasijevic (17-21). È lo strappo decisivo. Mosca si dimostra squadra di rango internazionale e chiude con Berezhko (22-25).

I COMMENTI

Simone Buti (Sir Safety Sicoma Perugia): “Sapevamo che Mosca era una squadra fortissima ma noi stasera potevamo fare meglio e rischiare di più. Poi però quando abbiamo provato a fare qualcosa in più abbiamo anche sbagliato tanto ed è diventato difficile rimanere al loro passo”.

Ivan Zaytsev (Dinamo Moscow): “È ì stato davvero emozionante tornare qui, con tutti i ricordi che ho di questo palazzetto e dello scudetto vinto con Macerata. Abbiamo giocato bene, la squadra è stata compatta e siamo riusciti a tenere alta la concentrazione senza perdere il filo della partita”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY-SICOMA PERUGIA-DINAMO MOSCOW 0-3
Parziali: 20-25, 19-25, 22-25
Durata Parziali: 27, 27, 27. Tot.: 1h 21’
SIR SAFETY-SICOMA PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 14, Birarelli 1, Buti 4, Russell 9, Kaliberda 9, Giovi (libero), Tzioumakas 1, Dimitrov, Fromm 1. N.E.: Fanuli, Elia. All. Kovac, vice all. Fontana.
DINAMO MOSCOW: Grankin 1, Zaytsev 17, Shcherbinin 8, Holt 7, Biryukov 6, Berezhko 11, Obmochaev (libero), Filippov, Kruglov 1. N.E.: Ermakov (libero), Pankov, Boldyrev. All. Antonov, vice all. Yakovlev.
Arbitri: Georgios Georgouleas – Roy Bensimon
Supervisor: David Gil Ferreiro
LE CIFRE – PERUGIA: 11 b.s., 2 ace, 53% ric. pos., 29% ric. prf., 45% att., 4 muri. MOSCOW: 15 b.s., 5 ace, 57% ric. pos., 31% ric. prf., 49% att., 12 muri.

Block Devils

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*