Museo del Perugia: “Non c’è futuro senza memoria”

Tanti i protagonisti presenti, in primis il presidente biancorosso Massimiliano Santopadre

Museo del Perugia: “Non c’è futuro senza memoria”

da Umbria Radio
Conferenza stampa di presentazione del Museo del Perugia Calcio nella bella location dell’Hotel Quattro Torri. Tanti i protagonisti presenti, in primis il presidente biancorosso Massimiliano Santopadre, vero pioniere di questo progettoEcco le sue parole: “Non voglio dimenticare nessuno in questa conferenza, che secondo me è una delle più importanti. Da tanto tempo ho in testa l’idea di realizzare il museo del Perugia, che rappresenta una pietra miliare per il Perugia e per il suo futuro. Un’opera destinata a rimanere del tempo. Mi piace pensare che questo museo sia più importante dell’acquisto di un calciatore. Questo museo mi legherà per sempre ad ognuno di voi. Grazie per l’amore che non mi avete mai fatto mancare. Perugia per sempre.”
Presente anche l’assessore comunale con delega allo sport Emanuele Prisco: “ Vedere Santopadre emozionato è già una notizia, ma è giusto che sia così quando si arriva ad importanti traguardi. Questo museo è un punto di innovazione e di avanguardia per il Perugia e per Perugia. Il museo lega ancora meglio il Perugia ai cittadini, segnando anche un momento di rinascita per la città stessa”. Parola poi a chi, come tanti altri, ha scritto la storia di questo Perugia. Ecco le dichiarazioni di Franco Vannini: “Sono felice ed orgoglio per questo traguardo: sono contento di rappresentare anche i giocatori che hanno indossato questa maglia. Il museo del Perugia calcio non è solo la storia dalla nascita del Perugia all’imbattibilità, ma è anche una storia che ha visto giocatori importanti che hanno raggiunto la nazionale e vinto anche i mondiali, come ad esempio Materazzi e Grosso.
È un sogno che tutti devono vivere. Mi fa piacere che ci sia uno spazio dedicato ai tifosi, perché anche i tifosi hanno fatto la storia del Perugia. E a questa tifoseria il presidente ha voluto dedicare questo museo: l’affetto di Santopadre verso questa storia dimostra quanto sia diventato un presidente “perugino”, per tutto quello che sta dimostrando per il Perugia”. Lo stesso Vannini ha donato la sua maglia numero 10 ed il pallone di un suo gol al Milan, corredato dalla foto che testimonia l’autenticità di quel pallone. Spazio poi anche a tutte le realtà che hanno collaborato alla realizzazione del museo. Grazie al mix tra esposizione di rari cimeli storici e il racconto tramite foto e didascalie, i tifosi potranno rivivere le emozioni di 111 anni di storia biancorossa. Un percorso ampio che prevede il passaggio tra i momenti più importanti della storia del Perugia: dalla nascita fino ai giorni attuali.
Il museo sarà così composto: – corte d’ingresso interna; – sala dedicata alla Curva Nord ed ai gruppi storici; – sala dedicata alla proiezione di immagini e video della storia del club e conferenze; – sala dedicata al racconto cronologico della storia dell’AC Perugia Calcio. L’inaugurazione avverrà il prossimo 7 luglio e, come dichiarato dal segretario Ilvano Ercoli, la speranza è che per quella data ci sia ancheHidetoshi Nakata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*