Motobefana 2016, in sella da piazza IV Novembre da Perugia

Motobefana
Motobefana

Perugia – Da Perugia a Fratta Todina, in sella per la solidarietà. La Motobefana, organizzata dalla Lega Motociclismo Uisp Umbria, è alla 19esima edizione. Sport, divertimento e solidarietà che, in questa occasione, arriveranno, dopo un percorso di 50 chilometri, al centro gestito dall’associazione Madre Speranza Onlus di Fratta Todina.

L’appuntamento è per domani, 6 gennaio, alle 9, in piazza IV Novembre, nel cuore di Perugia, da dove la carovana prenderà il via.

Due i percorsi previsti, quello stradale di 50 km per moto stradali e d’epoca, e quello fuoristrada, sempre di 50 km, per moto enduro in regola con il C.d.S.

La manifestazione, promossa dalla Lega Motociclismo Uisp Umbria, è realizzata in collaborazione con il Comitato Uisp Media Valle del Tevere, il moto club Scorpioni, il moto S.O.S. Protezione civile, il Comune di Fratta Todina, la Pro loco Fratta Todina e l’Associazione Madre Speranza Onlus. Contribuiranno alla riuscita dell’evento la Polstrada Umbria, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Municipale dei Comuni di Perugia, Corciano e Fratta Todina.

Nella passata edizione oltre un migliaio di partecipanti hanno dato vita ad una bella giornata di sport e impegno sociale, in pieno spirito Uisp.

I motociclisti che intendono dare il loro apporto all’iniziativa dovranno prenotarsi versando la quota di iscrizione di € 10,00 presso il Comitato Uisp di Perugia in Via della Viola 1 o presso i Concessionari che aderiscono all’iniziativa. Per informazioni rivolgersi a Uisp Media Valle Tevere tel. 075 8749439 – 348 2547420; Francesco 338 7612859; Gianni 338 5331232; Stefano 348 3408220.

La meta scelta quest’anno dalla Lega Motociclismo per portare il proprio contributo di solidarietà è il Centro Speranza, una struttura gestita dalla Congregazione delle suore Ancelle dell’Amore Misericordioso che opera per la riabilitazione e l’educazione di bambini e adulti con gravi disabilità intellettive e/o deficit multisensoriali e motori.

Nel pomeriggio peraltro gli utenti e gli operatori del centro, insieme ai cittadini di Fratta Todina, saranno protagonisti di un suggestivo presepe vivente con circa 200 figuranti, per favorire l’integrazione dei ragazzi con disabilità e permettere a tutti di vivere un’esperienza di solidarietà, condivisione e speranza, in un clima festoso, all’interno della suggestiva cornice dell’antico borgo di Fratta Todina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*