Missione europea compiuta per la Sir Safety Sicoma Perugia

Sir in SuperLega
Sir in SuperLega

PERUGIA – Missione europea compiuta per la Sir Safety Sicoma Perugia.

Nel match di ritorno dei 16esimi di finale di Cev Cup in casa del Cez Karlovarsko, i Block Devils conquistano la vittoria in quattro set ed accedono al secondo turno della competizione dove troveranno di fronte gli slovacchi del Mirad PU Presov, vincenti al golden set contro gli ucraini del Lokomiìotiv Kharkiv. Gara d’andata in terra slovacca nella tre giorni 1-3 dicembre, ritorno al PalaEvangelisti con ogni probabilità mercoledì 16 dicembre.

Ci hanno messo un set a carburare i ragazzi di coach Castellani, partiti un po’ a rilento e sorpresi dai colpi dei padroni di casa, sospinti dal supporto del pubblico amico. Poi l’innesto di Fromm per il connazionale Kaliberda ha cambiato gli equilibri bianconeri che sono saliti molto in attacco ed hanno ricavato tanto dal servizio (12 ace, praticamente tutti a segno i bianconeri dai nove metri) e dal muro (8 totali, 3 di “Mamba” Birarelli). Al resto ha pensato la triade Russell-Fromm-Atanasijevic mettendo a referto 42 punti complessivi e tutti più o meno sul 50% di efficienza sotto rete (strabiliante 88% nel terzo parziale per “Magnum”). Nella quarta frazione (con la conquista di due set il passaggio del turno era in cassaforte) Castellani ha dato spazio alla diagonale Dimitrov-Tzioumakas. Buona la distribuzione del regista bulgaro, eccellente l’apporto dell’opposto greco che in un solo set ha piazzato 9 punti con il 70% in attacco e due ace.

Da sottolineare, anche se ormai non fa quasi più notizia, la presenza sugli spalti della Sport Hall di Karlovarsko di un ventina ed oltre Sirmaniaci, saliti fino in Repubblica Ceca per essere a fianco dei propri beniamini.

Torna dunque con l’obiettivo prefissato la Sir Safety-Sicoma Perugia dalla lunga trasferta ceca di Cev Cup. Domani i Block Devils faranno ritorno a Perugia e torneranno a mettere a fuoco la SuperLega che vedrà capitan Buti e compagni in campo domenica nella temibile trasferta di Padova.

 

LA CRONACA

 

Fuori Holt e Franceschini nella lista Cev della Sir Safety-Sicoma Perugia. L’avvio della prima frazione è da brividi con i padroni di casa, trascinati dagli attacchi ed i muri di Sukuba (6 punti nel set), scappano subito 8-2. Perugia, che presenta Russell e Kaliberda in banda, fatica in attacco (38% complessivo nella frazione con il solo martello americano su buoni livelli). Gli innesti dalla panchina di Fromm e Tzioumakas non riescono a cambiare faccia al set anche perché l’opposto di casa Krisko martella con continuità fino al 25-20 conclusivo.

Cambia volto la Sir Sicoma nel secondo parziale (con Russell e Fromm coppia di martelli), dimostrandosi più determinata e volitiva (1-4). La reazione del Karlovarsko porta alla parità a quota 8, poi i Block Devils piazzano il parziale di quattro punti consecutivi (dal 10-10 al 10-14) che risulterà poi decisivo. Perché De Cecco e compagni tengono bene in attacco, soprattutto con i posti quattro (6 punti per Fromm, 4 per Russell) e con “Mamba” Birarelli al centro. Il servizio bianconero mette in difficoltà la seconda linea ceca (4 ace, 3 di Atanasijevic) ed arriva la parità con il 22-25 conclusivo.

Nel terzo set si parte con sostanziale equilibrio (4-4), che permane fino al primo timeout tecnico (8-7 per i padroni di casa). Al rientro in campo i Block Devils piazzano il break importante (9-14). Il Karlovarsko, sospinto dal tifo dei propri sostenitori, torna sotto con Krisko e Dzavoronok protagonisti (13-15). Russell tiene il vantaggio dei suoi (17-21). Il primo tempo di Buti segna il 18-22, il contrattacco di Fromm il 18-23. Muro punto di Birarelli, è set point Sir (18-24). Lo schema De Cecco-Atanasievic (7 punti per “Magnum” in questo set) chiude il parziale e consegna ai Block Devils anche il passaggio del turno (19-25).

Ci sono Tzioumakas e Dimitrov per Atanasijevic e De Cecco in campo nella quarta frazione. È proprio il muro del regista bulgaro a dare il vantaggio ai Block Devils (2-3). Sorpasso ceco con l’ace di Malek, il contrattacco di Dzavoronok e l’invasione di Dimitrov (8-5). Russell e Fromm tirano forte a pareggiano i conti (10-10). Ancora la coppia Russell-Fromm per il +2 Sir Sicoma (10-12). Invasione del Karlovarsko (11-14). Il doppio ace del positivo Tzioumakas allarga la forbice (12-17). Anche Birarelli va a bersaglio dai nove metri (14-20). Un paio di imprecisioni bianconere consentono al Karlovarsko di farsi sotto (17-20) con Castellani che ferma il gioco con un timeout discrezionale. La doppietta di Russell (muro-tetto su Krisko e contrattacco sulle mani alte del muro) fa ripartire la Sir Sicoma (17-22). È lo scatto giusto. Arriva il 19-25 finale che dà a Perugia la vittoria e l’accesso al secondo turno di Cev Cup.

 

IL TABELLINO

 

CEZ KARLOVARSKO-SIR SAFETY SICOMA PERUGIA 1-3

Parziali: 25-20, 22-25, 19-25, 19-25

Durata Parziali: 25, 29, 27, 27. Tot.: 1h 48’

CEZ KARLOVARSKO: Bartos1, Krisko 16, Szczerbaniuk 6, Sukuba 11, Dzavoronok 16, Planinc 1, Pfeffer (libero), Malek 2, Janku. N.E.: Eriksson, Netrval, Siroky. All. Brom, vice all. Novak.

SIR SAFETY-SICOMA PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 15, Birarelli 8, Buti 6, Russell 15, Kaliberda, Giovi (libero), Fromm 12, Fanuli, Tzioumakas 9, Dimitrov 2. N.E.: Elia. All. Castellani, vice all. Fontana.

Arbitri: Marek Lagierski (POL) – Aleksandar Petrovic (SLO).

LE CIFRE – KARLOVARSKO: 12 b.s., 4 ace, 49% ric. pos., 22% ric. prf., 43% att., 5 muri. PERUGIA: 16 b.s., 12 ace, 52% ric. pos., 29% ric. prf., 46% att., 8 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*