Minirugby, conto alla rovescia per il “Città di Perugia”

PERUGIA – Centouno squadre, 29 Club, 250 partite, 17 campi da gioco, 194 volontari: sono i numeri della settima edizione del Torneo di Minirugby “Città di Perugia”, in programma domenica presso l’area di Pian di Massiano di Perugia, dalle ore 9,30 alle 16,30, che per l’occasione si trasformerà in una vera a propria “rugby city”. Le 101 squadre iscritte sono così suddivise: 12 in Under 6, 22 in Under 8, 26 in Under 10, 25 in Under. Ben 29 i Club partecipanti, i più lontani provengono da Lombardia e Veneto, e sono: Casale (Tv), Nuova Tor 3 Teste Roma, Amatori Torre del Greco, Lazio Junior, Gispi Prato, Fiumicino, Lions Amaranto Livorno, L’Aquila, Città di Castello, Rugby Perugia Junior, Amatori Napoli, Sacro Cuore Pompei, Falconara, Cus Perugia, Partenope Napoli, Fiamme Oro, Nuovo Salario, Orio (Bg), Bassano (VI), Cus Roma, Mogliano (Tv), Cus Siena, Viterbo, Etruschi Livorno, Jesi, Brescia Junior, Civitavecchia, Lanuvio, Pesaro. Il Lazio è la regione più rappresentata, con 9 Club e 33 squadre. Circa 1650 sono i giovani giocatori attesi mentre 202 gli allenatori e gli accompagnatori.

In totale saranno disputate 250 partite, tutte di mattina dalle 9,30 mentre il pomeriggio alle 15 si giocheranno le finali di ogni categoria presso il campo principale di rugby di Pian di Massiano. Diciassette sono i campi allestiti per il Torneo. Saranno dislocati su: campo Baseball, area casa colonica, campo rugby 1 e 2, campo percorso verde e quercia, antistadio “Renato Curi”, stadio “Santa Giuliana”. Grande spazio anche al terzo tempo con un tendone ristoro di oltre 50 metri per più di 2000 pasti da servire. Da cinque anni McDonald contribuisce all’iniziativa con i suoi hamburger, pezzi di frutta fresca e parmigiano.

Due sono gli sponsor etici della manifestazione. Quest’anno, accanto all’oramai collaudata Fondazione per l’infanzia Ronald Mc Donald Italia, ci sarà Leonardo Cenci con la sua associazione Avanti Tutta onlus, con la sua mission intimamente legata all’idea di Sport come strumento per lo sviluppo del benessere sociale, è ormai un punto di riferimento per tutte le realtà sportive della Città e, dopo aver coinvolto praticamente tutte le discipline sportive del territorio, incontra finalmente anche il mondo del rugby.

Sarà presente anche Eurobis con uno stand, posto all’ingresso della Club house di rugby. Durante tutto l’arco della giornata specialisti, le nutrizioniste, i tecnici dell’attività motoria, le psicologhe, saranno a disposizione degli interessati per curiosità, informazioni e per scoprire tutte le attività in programma in questa primavera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*