Leonardo Cenci alla Maratona di Roma, correrà con Malagò

L'incasso del terzo memorial Andrea Pazzagli sarà devoluto ad Avanti Tutta
Domenica 10 aprile sarà il grande giorno. Leonardo Cenci correrà insieme al presidente del Coni, Giovanni Malagò, parte della 22esima edizione della Maratona di Roma.

“Mi sento onorato, orgoglioso e molto fortunato di poter vivere questa enorme esperienza che ricorderò per sempre”, esordisce Leonardo. “La farò – prosegue – con la speranza di poter essere preso di esempio sia dalle persone colpite dalle più svariate malattie che da quelle che non riescono a percepire la bellezza della vita, che apparentemente non hanno malattie ma numerosi problemi”.

Domani (domenica) Leonardo e Malagò percorreranno insieme 10 chilometri al termine dei quali sarà allestito un piccolo traguardo ed il numero uno del Coni lo nominerà ufficialmente “il primo atleta italiano a correre una maratona con un cancro non curabile”. Con questa speciale investitura il presidente di Avanti Tutta si preparerà per la Maratona di New York, in programma il prossimo 6 novembre, con il sostegno tecnico del Coni. Da quanto è stato possibile apprendere sembrerebbe che solo un altro podista americano lo fece prima di lui. Si chiamava Fred Lebow e nel 1992 corse la sua ultima maratona di New York con un cancro al cervello.

Leonardo sarà presente a Roma da oggi (sabato) al Marathon Village. Come da programma sarà intervistato alle ore 13,30 durante un incontro che terrà insieme a Laura Coccia, atleta paralimpica e deputato al Parlamento. Nel pomeriggio ci sarà una breve conferenza stampa con Giovanni Malagò per presentare l’iniziativa di domani.

Questa sua partecipazione alla Maratona di Roma è stata riportata anche dalle telecamere de “La vita in diretta” di Rai Uno. Ieri (venerdì) pomeriggio Cristina Parodi insieme a don Mazzi hannno commentato il servizio e la forza che Leonardo sta dimostrando di avere nel combattere per la vita. Oltre dieci minuti di diretta tutti dedicati al presidente di Avanti Tutta onlus.

Maratona di Roma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*