Primi d'Italia

La Tuum Perugia si rialza ed inchioda San Giustino

La squadra delle magliette nere si ritrova e ribadisce la sua volontà di lottare per le posizioni migliori

La Tuum Perugia si rialza ed inchioda San Giustino
12ª giornata Campionato Serie B1 Femminile 2015-16, girone C PalaEvangelisti Perugia, 16.01.2016

La Tuum Perugia si rialza ed inchioda San Giustino

PERUGIA – La Tuum Perugia c’è e lo conferma dopo quattro set ed circa due ore di gioco non entusiasmante ma agonisticamente intenso che ha scaldato il folto pubblico presente al Pala-Evangelisti, intervenuto per vivere le emozioni del derby umbro.

Vittoria significativa quella colta ai danni della Top Quality San Giustino, che consente di fare un balzo in avanti in classifica e che contribuisce a ridurre le distanze dalla zona play-off della serie B1 femminile.

La squadra delle magliette nere si ritrova e ribadisce la sua volontà di lottare per le posizioni migliori spolverando una ritrovata confidenza col fondamentale del muro e l’incisività dei suoi martelli e confermandosi regina dei derby umbri.

Le altotiberine subiscono una secca battuta d’arresto ma escono dal campo a testa alta perché pur senza poter contare sulla fuoriclasse Francia e su Spicocchi, la squadra ha lottato ed ha dimostrato capacità di esprimere a tratti un buon gioco.

In avvio le padrone di casa schierano Mancuso in banda mentre le ospiti si schierano con Bartolini in posto-quattro e la novità Ihnatsiuk al centro. Il momentaneo equilibrio, dettato da diversi errori, lascia ben presto spazio ad un’accelerazione delle magliette nere che con i muri di Cruciani e le battute di Mancuso salgono agevolmente sul 14-7. Coach della Balda prova con le sostituzioni inserendo Gobbi in regia e Ditommaso di banda ma la differenza si amplia (22-11). Stessa scelta opera il tecnico Bovari che inserisce Cicogna e Pani. A siglare l’uno a zero è un pallonetto di Mancuso.

Nella seconda frazione Ditommaso è opposta ma le ospiti mancano di fluidità e il muro locale riesce a scavare un piccolo break (10-5). La reazione di Tosi produce una rimonta che riporta in partita le biancoazzurre e la momentanea parità si realizza dopo il secondo time-out tecnico (16-16). Anche il secondo tentativo è neutralizzato dalla schiacciatrice sangiustinese e l’ace di Falotico fa mettere il naso avanti (21-22). Entrano Barbolini da una parte e Spicocchi dall’altra, si avanza punto a punto e decisiva è ancora Tosi che sigla l’uno pari. Nella terza frazione Barbolini resta in campo e Mancuso è opposta in vece di Puchaczewski. Le perugine partono meglio con un muro più presente (8-5). Il gap si amplifica malgrado le ottime difese delle altotiberine che fanno sudare ogni punto (19-14). Nel finale però c’è solo una squadra lucida, quella perugina che approfitta degli undici errori avversari per portarsi sul due ad uno. Il quarto frangente vede tornare in campo Ihnatsiuk ma la Top Quality sbaglia troppo e deve inseguire (9-5). Catena e Tosi restano il punto di riferimento delle contrapposte fazioni offensive ed è proprio quest’ultima a piazzare l’accelerazione che rimette in asse (19-19). Catena consente però alla Tuum di ritrovare il break che manda sul match-point e Barbolini fa scorrere i titoli di coda.

In questa occasione a meritarsi la palma di migliore in campo è stata la schiacciatrice Valentina Barbolini premiata col trofeo Centova Cafè in virtù del suo ingresso dalla panchina che ha contribuito a fornire concretezza alla manovra di Perugia.

La classifica, dopo la dodicesima giornata e l’improvviso ritiro del Rimini dal campionato, è leggermente cambiata, ora le perugine sono in terza posizione, anche se nell’ultima gara del girone di andata prevista per il prossimo fine settimana dovranno osservare il turno di riposo.

TUUM PERUGIA – TOP QUALITY SAN GIUSTINO = 3-1

(25-13, 26-28, 25-16, 25-23)

PERUGIA: Catena 21, Mearini 13, Mancuso 11, Cruciani 6, Baruffi 5, Puchaczewski 3, Chiavatti (L1), Barbolini 9, Pani, Cicogna. N.E. – Ragnacci, Di Romano, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

SAN GIUSTINO: Tosi 13, La Rocca 11, Bartolini 5, Vescovi 5, Ihnatsiuk 3, Izzo 4, Giorgi (L1), Ditommaso 10, Falotico 1, Marinangeli 1, Spicocchi, Gobbi. N.E. – Francia, Fabbri (L2). All. Alessandro Della Balda e Claudio Nardi.

Arbitri: Francesco Aiello ed Andrea Di Tullio.

TUUM (b.s. 10, v. 8, muri 9, errori 16).

TOP QUALITY (b.s. 16, v. 6, muri 11, errori 17).

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*