La Sicoma basket torna al successo: battuto il Pisaurum

La Sicoma conferma i segnali positivi che si erano visti a Matelica e si prende una convincente rivincita contro il Pisarum, rimontando da una situazione difficile nel secondo quarto e poi prendendo stabilmente il controllo delle operazioni da metà gara in poi. Per chi c´era all´andata all´Hangar dove i pesaresi avevano dominato in lungo e in largo, un bel cambiamento senza dubbio.
La sfida è chiara fin dai primi minuti: il Pisarum gioca a cento all´ora, corre in contropiede ad ogni possesso, pressa a tutto campo e ha giocatori intercambiabili in ogni ruolo. Insomma una bella gatta da pelare, se si considera che i ragazzi di Foglietti occupano il quinto posto in classifica e sono reduci da 4 successi di seguito.
Orlandi parte forte mettendo subito due triple, Pozzobon e Meccoli lo imitano subito, ma Pesaro è abile a conquistarsi parecchie gite in lunetta caricando di falli gli avversari, che faticano a chiudere efficacemente sotto canestro e si fanno superare. Giacomini è molto efficace con i suoi continui cambi di ritmo dal palleggio, poi ad avvio di secondo quarto è l´atletismo di Giunta a fare la differenza: 10 punti consecutivi e primo break importante del match.
La Valdiceppo sbanda di brutto, ma non molla. Serino inizia a farsi sentire, poi a ricucire il gap arrivano le triple di Melchiorri, che tiene il campo con sicurezza e punisce con puntualità ogni aiuto a centro area. Qualcosa è cambiato in campo, in particolare in chiave difensiva: il ´russo´ Giovagnoli diventa un baluardo solidissimo e intorno a lui la Valdiceppo fa argine ai continui uno contro uno degli adriatici. Nell´ultimo possesso prima della seconda sirena Melchiorri recupera il rimbalzo, parte in palleggio e lascia partire un tiro da lontanissimo convito che il tempo stesse scadendo. Ma non è così, sul cronometro ci sono almeno altri 5 secondi da giocare. La palla impatta contro il tabellone e Orlandi, il più rapido a capire la situazione se ne impossessa e realizza il canestro del 37 pari, mandando i suoi nello spogliatoio con il morale a mille.
Si resta in equilibrio per diversi minuti, quando la partita riprende, ma l´inerzia è cambiate e Pesaro non trova più la fluidità dell´inizio. Solo 8 i punti della terza frazione, mentre nell´altra metà campo capitan Casuscelli rompe il ghiaccio da tre punti, e trascina con se Meccoli e Patani che scardinano la difesa arancione in penetrazione. Il vantaggio sale in doppia cifra, Pesaro non molla, ricorre all´esperienza di Gattoni e cambia difesa in continuazione per mandare fuori giri i pontiniani. Anastasi però puntella il vantaggio con un arresto e tiro da manuale, poi Casuscelli segna 5 punti decisivi, e per finire Melchiorri ne mette un´altra che chiude definitivamente il conto sul 71-60.

[divider]

giocatore valdiceppo

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*