La San Mariano Volley stupisce in Veneto ed entra nella fase finale under 14

San Mariano tra le migliori sedici formazioni italiane in under 14. Un successo importante, non solo per la società corcianese, ma per tutto il movimento pallavolistico umbro che ha necessità di una cassa di risonanza che vada oltre i confini regionali. La formula, in vigore da alcuni anni, consente l’accesso alla fase nazionale a 28 squadre dividendole, in base al ranking nazionale, in due gruppi. Il primo di eccellenza composto da dodici formazioni a cui si aggiungeranno altre quattro provenienti dagli spareggi tra le rimanenti sedici. La formazione del tecnico Farinelli ha, quindi, superato il girone eliminatorio con tre successi in altrettante gare. L’exploit è stato contro Veneto 2 (Leali Padova Volley Project), formazione favorita al passaggio del turno. Parla il tecnico umbro Roberto Farinelli:

“Si, è stata una piccola impresa. E’ la prima volta, da quando è in vigore questa nuova formula, che una squadra umbra superi la fase di prequalifica ed entri nelle migliori sedici d’Italia. Sicuramente, pur interessante, è una formula penalizzante per l’Umbria, piccola realtà regionale, in quanto bisogna scontrarsi contro regioni che riescono a portare più squadre qualitativamente valide alla fase nazionale.”

Veneto 1 era la squadra da battere, ma aveva già perso un punto contro la formazione aostana:

“A mio avviso la formazione ligure (Normac AVB Genova) era altrettanto valida se non più forte di quella veneta, quindi ci siamo ritrovati con due vere e proprie corazzate nel girone. Comunque per noi è un grosso successo, due prestazioni clamorose e contro Scuola di Pallavolo Città d’Aosta, ultima gara del girone, abbiamo giocato in maniera ordinata, perchè a questi livelli non bisogna sottovalutare nessuno”.

Ora ci sarà un nuovo girone, squadre ancora più forti:

“Si nel nuovo girone incontreremo Veneto 1 (Gielle Imoco Volley), Toscana (Cuore Volley San Michele), Puglia (Appia Project Mesagne). Girone impossibile, ma vogliamo portare alta la bandiera umbra e giocheremo al meglio delle nostre possibilità”.

Soddisfazione per il traguardo raggiunto anche da parte del Ds della San Mariano Volley Gabriele Minciotti.

“E’ una bella soddisfazione per noi e credo per tutto il mondo pallavolistico regionale. Adesso ci attende una fase ancora più delicata ed entrare tra le prime otto sarebbe un altro importantissimo risultato. Noi ci proveremo”.

16 maggio – Normac AVB Genova – Polisportiva San Mariano: 1-3 (23-25 25-13 22-25 14-25)
17 maggio – Polisportiva San Mariano – Leali Padova Volley Project: 3-1 (26-28 25-18 25-20 26-24)
17 maggio – Polisportiva San Mariano – Scuola Pallavolo Città d’Aosta: 3-0 (25-16 25-13 25-21)
Tre vittorie difficili, ma meritate portano un pezzo d’Umbria tra le migliori sedici squadre di under 14. Ora un girone ancora più proibitivo aspetta le ragazze del tecnico Farinelli

San Mariano tra le migliori sedici formazioni italiane in under 14. Un successo importante, non solo per la società corcianese, ma per tutto il movimento pallavolistico umbro che ha necessità di una cassa di risonanza che vada oltre i confini regionali. La formula, in vigore da alcuni anni, consente l’accesso alla fase nazionale a 28 squadre dividendole, in base al ranking nazionale, in due gruppi. Il primo di eccellenza composto da dodici formazioni a cui si aggiungeranno altre quattro provenienti dagli spareggi tra le rimanenti sedici. La formazione del tecnico Farinelli ha, quindi, superato il girone eliminatorio con tre successi in altrettante gare. L’exploit è stato contro Veneto 2 (Leali Padova Volley Project), formazione favorita al passaggio del turno. Parla il tecnico umbro Roberto Farinelli:

“Si, è stata una piccola impresa. E’ la prima volta, da quando è in vigore questa nuova formula, che una squadra umbra superi la fase di prequalifica ed entri nelle migliori sedici d’Italia. Sicuramente, pur interessante, è una formula penalizzante per l’Umbria, piccola realtà regionale, in quanto bisogna scontrarsi contro regioni che riescono a portare più squadre qualitativamente valide alla fase nazionale.”

Veneto 1 era la squadra da battere, ma aveva già perso un punto contro la formazione aostana:

“A mio avviso la formazione ligure (Normac AVB Genova) era altrettanto valida se non più forte di quella veneta, quindi ci siamo ritrovati con due vere e proprie corazzate nel girone. Comunque per noi è un grosso successo, due prestazioni clamorose e contro Scuola di Pallavolo Città d’Aosta, ultima gara del girone, abbiamo giocato in maniera ordinata, perchè a questi livelli non bisogna sottovalutare nessuno”.

Ora ci sarà un nuovo girone, squadre ancora più forti:

“Si nel nuovo girone incontreremo Veneto 1 (Gielle Imoco Volley), Toscana (Cuore Volley San Michele), Puglia (Appia Project Mesagne). Girone impossibile, ma vogliamo portare alta la bandiera umbra e giocheremo al meglio delle nostre possibilità”.

Soddisfazione per il traguardo raggiunto anche da parte del Ds della San Mariano Volley Gabriele Minciotti.

“E’ una bella soddisfazione per noi e credo per tutto il mondo pallavolistico regionale. Adesso ci attende una fase ancora più delicata ed entrare tra le prime otto sarebbe un altro importantissimo risultato. Noi ci proveremo”.

16 maggio – Normac AVB Genova – Polisportiva San Mariano: 1-3 (23-25 25-13 22-25 14-25)
17 maggio – Polisportiva San Mariano – Leali Padova Volley Project: 3-1 (26-28 25-18 25-20 26-24)
17 maggio – Polisportiva San Mariano – Scuola Pallavolo Città d’Aosta: 3-0 (25-16 25-13 25-21)

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*