La Grifo Perugia si consola con la Primavera

Dopo la roboante caduta per 6-0 della prima squadra nel campo del Castelvecchio, c’è una buona notizia per la Grifo Perugia che arriva dalla Primavera: le Grifoncelle sono tornate alla vittoria in casa contro il San Miniato con il punteggio di 4-0. Trionfo netto per le ragazze allenate da Vania Peverini in una partita mai stata in discussione. Tra i pali ha esordito dal primo minuto Olmi, mentre autentica mattatrice del match è stata Giulia Piselli, autrice di una tripletta che la proietta tra i piani alti della classifica marcatori. In gol anche Fortunati con una splendida conclusione su punizione. Dopo la sconfitta in casa della Fiorentina Women, le biancorosse si rimettono così in carreggiata in vista della trasferta in casa della Vigor Rignano.

INTERVISTE

Vania Peverini, tecnico della Grifo Perugia Primavera:

“Una prestazione praticamente quasi perfetta da parte di tutta la squadra. La nostra vittoria non è mai stata in discussione e questo è molto importante. Aldilà della grande prova di collettivo, meritano quantomeno una citazione Giulia Piselli, per le tre reti, e anche Claraluna Fortunati per una prestazione di grande caratura condita dal gol su punizione. Ho voluto schierare in porta Olmi, facendola esordire dal primo minuto, perché è giusto che ci sia spazio per tutti: oltre ad aver mantenuto la porta inviolata si è resa protagonista di un bell’intervento. La strada è quella giusta e dobbiamo continuare così.”

TABELLINO GRIFO PERUGIA – SAN MINIATO 4-0

Grifo Perugia: Olmi, Alessi (Dal 6’st Cippiciani), Accettoni, Ottaviani, Petasecca, Viola, Piselli (Dal 12’st Gigliarelli), Baldassarra (Dal 19’st Mariotti), Franciosa, Fortunati (Dal 38’st Carleschi), Dominici (Dal 31’st Conti). A disp.: Cerasa, Tuteri. All.: Peverini

San Miniato: Brogi, Piras, Margheriti, Bernardini, Martini, Tordini, Resciniti, Agresti, Alibasic, Monnecchi, Fantozzi. A disp.: Pieri, Gasperini.

Reti: 16’ pt, 18’ pt e 30’ pt Piselli (GP), 6’ st Fortunati (GP)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*