La Grifo Perugia a San Marino per scacciare le “streghe”

Momento davvero delicato per la Grifo Perugia che, dopo tre sconfitte consecutive, non può permettersi ulteriori passi falsi per non essere risucchiata nelle zone basse della classifica. Le biancorosse, nella giornata di domenica 22 gennaio, sono attese dalla trasferta in casa della Sammarinese, formazione da prendere con le molle. Le sammarinesi si trovano appena due punti sotto le perugine: se non dovesse riuscire il blitz, per le ragazze di Belia sarà comunque importante almeno non perdere per mantenere la distanza. Le buone prestazioni sfoderate ad inizio campionato hanno forse ingannato su quelle che sono forse le reali possibilità di una squadra giovane e relativamente inesperta. Il capitano Corinna Fiorucci, nell’intervista dopo la sconfitta casalinga contro l’Arezzo, ha ribadito che l’obbiettivo dovrà essere quello di una salvezza tranquilla. Nonostante le ultime infelici uscite, il tecnico Valentina Belia rimane fiduciosa:

“La squadra è in difficoltà a livello psicologico prima che dal punto di vista tecnico. Dovremo essere brave a saper uscire da questo momento negativo senza perdere la consapevolezza nei nostri mezzi. La Sammarinese è una squadra più o meno del nostro livello: andremo all’ombra del monte Titano per i tre punti. La rosa è al completo e ho fiducia nelle mie atlete. L’obbiettivo, se vogliamo rialzarci, deve rimanere ambizioso: punto ancora ad un piazzamento nei primi cinque posti.”

Fischio d’inizio alle ore 14,30 di domenica 22 gennaio. Belia riproporrà quasi certamente il collaudato 4-3-1-2 con alcune possibili varianti negli interpreti. Arbitra Giacomo Casalini di Pontedera, coadiuvato da Nicolas Baldassarri e Giuseppe Amato entrambi di Faenza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*