La Grifo Perugia prova a rialzarsi per tornare a sognare

La sconfitta per 2-1 maturata a Padova e la contemporanea vittoria delle due dirette rivali per il primo posto, ovvero la Jesina e la Pro San Bonifacio, hanno un po’ tagliato le gambe alla Grifo Perugia: la vetta ora dista ben sei lunghezze. Ancora tutto è possibile, ma le biancorosse non possono più permettersi una distrazione e devono sperare in qualche passo falso delle avversarie. Domenica 24 aprile, le ragazze di Valentina Belia sono chiamate al colpaccio casalingo nello scontro diretto con la Pro San Bonifacio; vincere significherebbe mantenere viva l’ambizione di aspirare alla promozione in serie A. Valentina Belia, delusa dall’ultimo risultato maturato in terra veneta, è stata precisa e categorica nelle sue dichiarazioni:

“Questo è l’ultimo treno per sperare in una rimonta. La scalata ora è difficile, non lo nascondiamo, ma ancora tutto è possibile e noi abbiamo l’obbligo morale di crederci fino alla fine. Dovremmo tirare fuori tutto e di più per portare a casa l’intero bottino”.

Capitolo formazione Rosa al completo ed imbarazzo della scelta per il tecnico delle grifoncelle, anche se Valentina Belia sembra propensa a schierare in campo il solito undici titolare con il 4-3-1-2, con Martina Ceccarelli trequartista dietro le punte Marinelli e Giulia Fiorucci. Monsignori torna tra i pali dopo aver recuperato dai problemi alla schiena che l’avevano tenuta fuori per la partita contro il Padova.

Probabile formazione Grifo Perugia: (4-3-1-2) Monsignori; Alessi, Monetini, Saravalle, Bordellini; Narcisi, Natalizi, Fiorucci C., Ceccarelli M., Fiorucci G., Marinelli.

Arbitro: Claudio Campobasso di Formia

Assistenti: Alessandro Santarelli e Raul Nicolae Dumitru entrambi della sezione di Gubbio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*