La Grifo Perugia contro il Gordige per sfatare un tabù

L’inebriante vittoria in casa della capolista Vittorio Veneto è già alle spalle. Grazie a quei tre punti, la classifica si è nettamente accorciata e per questo, nella sfida tra le mura amiche contro il Gordige, le biancorosse non possono e non vogliono tradire le aspettative. Tuttavia va sottolineato come fin qui la Grifo Perugia abbia riscontrato maggiori difficoltà affrontando squadre di bassa-media classifica piuttosto che formazioni di vertice come la Reggiana e, appunto, il Vittorio Veneto. Un tabù di questo campionato che va assolutamente sfatato: un risultato positivo contro le venete domenica pomeriggio potrebbe cambiare notevolmente il volto di questa classifica. La vittoria è importante anche per chiudere al meglio questo 2016, anno da considerare assolutamente positivo dopo la mezza rivoluzione estiva che ha visto un sostanziale ringiovanimento della prima squadra con l’addio di alcune “veterane” e l’approdo di forze fresche dalla Primavera. Ci saranno anche delle novità in formazione come sottolinea il tecnico Belia:

“Alcune ragazze hanno bisogno di riposare dopo le fatiche della passata settimana dove abbiamo giocato due partite ravvicinate. Recuperiamo Ferretti e perdiamo Pellegrino che ha subito una lesione al legamento della caviglia. Dovrà fermarsi per circa una ventina di giorni: la rivedremo nel campo di gioco nel nuovo anno. Il Gordige è terzultimo a sei punti con una sola vittoria, ma ciò non deve trarci in inganno: rispetto alle altre squadre che veleggiano nei bassifondi, hanno subito pochi gol. Poi, come ben sappiamo, noi facciamo molta fatica con squadre di medio-basso rango e non possiamo permetterci di perdere altri punti. La classifica si è accorciata e dobbiamo sfruttare l’entusiasmo della vittoria in casa della capolista. Vediamo se abbiamo imparato la lezione, perché domenica scorsa abbiamo avuto la riprova che possiamo davvero giocarcela con tutte.”

Appuntamento alle ore 14,30 presso il comunale di San Sisto per il calcio d’inizio. Con Pellegrino out, molto probabile una chance per Giovannucci. Il modulo non varierà, mentre, come confermato dallo stesso tecnico, potrebbero cambiare alcuni interpreti. Arbitra Ruben Celani di Viterbo, coadiuvato dagli assistenti Michele Brilli e Marco Bicchielli entrambi della sezione di Foligno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*