Primi d'Italia

La Grifo Perugia esce a testa alta dalla Coppa Italia

Si è conclusa al secondo turno l’avventura della Grifo Perugia in Coppa Italia. Dopo aver eliminato l’Imolese a fine estate, la squadra di Valentina Belia si è dovuta arrendere di fronte al San Zaccaria, formazione che milita nella massima serie. Le ragazze di Lorenzini si sono imposte a San Sisto per 2-1 al termine di una partita comunque combattuta, che non ha evidenziato così nettamente la differenza di categoria tra le due compagini. Per l’occasione, il tecnico biancorosso Belia ha schierato l’undici migliore, affidandosi a molte delle giocatrici che hanno affrontato, tre giorni prima, la vittoriosa gara di campionato contro la Marcon. Bylykbaschi e Narcisi hanno supportato in attacco Giulia Fiorucci, mentre al centro della difesa si è rivista Ferretti, in coppia con Rosmini. Spazio anche a qualche novità, con Alessi dal primo minuto sulla linea destra dei terzini. In avvio di gara il San Zaccaria ha trovato subito il gol (9′)con Baldini, ma la Grifo non si è persa d’animo e con Corinna Fiorucci (21′) ha sfiorato il pareggio. Le migliori occasioni per le grifone sono arrivate nella ripresa. A partire dal gol dell’1-1 siglato dalla neo entrata Zelli (21′), passando per bel colpo di testa di Bianconi ribattuto. La partita è restata in equilibrio, con puntante offensive da una parte e dall’altra, fino al 47′, quando una sfortunata deviazione di Ferretti ha costretto la Grifo a capitolare e consegnato la qualificazione alle romagnole.

GRIFO PERUGIA – SAN ZACCARIA 1-2 (0-1)
GRIFO PERUGIA: Baylon; Alessi (21′ st Zelli), Ferretti, Rosmini, Monetini; Brozzetti, Fiorucci C., Bianconi; Narcisi, Fiorucci G., Bylykbaschi (1′ st Tuteri). All.: Belia.
SAN ZACCARIA: Tampieri, Quadrelli (28′ st Burbassi), Diaz Leal, Venturini, Shauna, Pondini, Baldini, Barbaresi, Principi, Filippi, Razzolini. A disp.: Donal, Giovagnoli, Santoro, Muratori, Casadio.
ARBITRO: Singh di Macerata (Krriku – Bicchielli)
MARCATORI: 9′ pt Baldini (S), 21′ st Zelli (P), 47′ st Ferretti (out)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*