La Grifo Perugia cala il tris: l’Azzurra va ko

Vince la Grifo Perugia una gara ostica contro le trentine dell’Azzurra San Bartolomeo. La vittoria ed i tre punti mantengono inalterati i vertici della classifica con la Jesina sempre in testa con un punto di vantaggio. L’incontro è stato divertente, gol e pali non sono mancati, diversi anche gli errori sotto porta delle ragazze di Belia che hanno limitato il passivo della San Bartolomeo e tenuta viva la gara. Le due formazioni si temono e si studiano a lungo, a centrocampo con una leggera prevalenza territoriale delle ospiti. Ed è al ventesimo che Marinelli rompe gli indugi e su una ripartenza veloce si invola sulla fascia sinistra dell’attacco perugino e dal fondo riesce a mettere la palla al centro dove Narcisi colpisce male ed alza sopra la traversa. Non passano neanche sessanta secondi e Fiorucci Giulia servita centralmente da Marinelli approfitta della difesa male disposta e batte con una rasoiata Aliqò. Quando la Grifo Perugia sembra avere le redini in mano, ci pensa Monsignori con una brutta uscita a far rimpallare il pallone sulla centravanti del San Bartolomeo Pasqualini che pareggia i conti al ventitreesimo. Passa un minuto e Narcisi , decisamente non in vena, appostata sul secondo palo ha la palla del raddoppio, ma di testa manda a lato su invito proveniente dalla parte opposta. Sono cinque minuti di fuoco in cui si racchiude il primo tempo, anche se Carraro al trentaseiesimo dribbla, al limite dell’area, due difensori e tira con decisione verso la porta, Monsignori si salva in angolo. La ripresa si apre senza Belia in panchina espulsa al termine della prima frazione. La Grifo Perugia però non sembra accorgersene e Marinelli fallisce due palle gol nel volgere di tre minuti, la prima al 2′ dopo una incomprensione tra portiere e difesa, l’altra ben smarcata in area. Continua a cercare la via della rete la squadra biancorossa, ma le attaccanti hanno le polveri bagnate come quando Natalizi, al 15′, tira tra le braccia del portiere. Sull’ennesimo calcio d’angolo Marinelli dalla bandierina non cerca più direttamente l’area ma passa indietro ad una sua compagna che la rimette subito al centro per Saravalle che insacca al 26′. Occorre qualche minuto prima che la Azzurra si riprenda e lo fa impensierendo Monsignori con due traverse, la prima su tiro dalla distanza di Carraro al 31′, la seconda più clamorosa la centra Betta defilata in area sull’out sinistro al 38′. La reazione delle ospiti si ferma qui, la sterile supremazia territoriale viene interrotta dai contropiedi biancorossi e solo l’imprecisione impedisce a Monetini al 41′, Marinelli al 44′ ed al 48′ di chiudere la gara anzitempo.

INTERVISTE

Valentina Roscini, Presidente Grifo Perugia: “Abbiamo commesso degli errori, ma questa è la strada giusta. Vittoria importante per la classifica ed il morale”.

Valentina Belia, tecnico Grifo Perugia: “Sapevamo che l’Azzurra era una squadra tosta e così è stato. Noi abbiamo sbagliato troppo sotto porta e non riusciamo a chiudere le partite”.

GRIFO PERUGIA – AZZURRA SAN BARTOLOMEO: 2-1 (1-1)

GRIFO PERTUGIA: Monsignori, Ferretti (40′ pt Ricci), Monetini, Fiorucci C., Saravalle, Bordellini, Narcisi (5′ st Natalizi R.), Brozzetti, Fiorucci G., Ceccarelli (35′ st Spapperi), Marinelli. A disp.: Bianchi, Mariotti, Ceccarelli, Pellegrino. All.: Valentina Belia

AZZURRA SAN BARTOLOMEO: Aliqò, Maria, Bonomi (34′ st Cristelli), Leonesi, Baroldi (25′ st Frieri), Manica, carraro, Pasqualini, Betta, Vitti. A disp.: Ferlini, De Barba, Agostini. All.: Luca Delle Cave

ARBITRI: Baschieri (LU), Poggi (TR), Servillo (TR)

MARCATORI: 21 pt Fiorucci G (GP), 23 st Pasqualini (ASB), 26′ st Saravalle (GP)

NOTE: al 45′ espulso il tecnico della Grifo Perugia Belia al 45′ pt. Angoli: 8-2. Recupero: 1′ pt; 4′ st

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*