La Grifo Perugia alla ricerca del riscatto contro l’Imolese

Non sarà ricordata come una delle stagioni più brillanti della Grifo Perugia, ma la squadra della Presidente Valentina Roscini sta gettando delle basi importanti in vista del futuro. Dopo la rivoluzione estiva, che ha visto salutare diverse veterane e giocatrici di talento, la Grifo sta tenendo botta nel campionato di serie B, alternando risultati e prestazioni. Archiviato il pareggio esterno contro il Pescara, che ha lasciato un po’ di amaro in bocca, la formazione di Valentina Belia punta alla sfida interna di domenica 2 aprile contro l’Imolese per ritrovare la vittoria e migliorare la classifica.

“Ci teniamo – ammette il terzino Noemi Monetini – a riconquistare i tre punti in casa, perché il nostro obiettivo è il quarto posto. Non siamo molto continue a livello di risultati, ma questo è normale quando si parla di una squadra giovane, che sta programmando il futuro”. Chiaro il riferimento all’età media e alla composizione di un gruppo per lo più nuovo. “Dobbiamo sfruttare questa stagione in vista del prossimo campionato dove la riforma ci obbligherà ad arrivare almeno terze, per mantenere la cadetteria. Siamo una squadra che ha dei valori e lo abbiamo dimostrato. Peccato, aver lasciato tanti punti per strada e contro avversari alla nostra portata”.

Monetini, classe 1996, può considerarsi ormai una “veterana” della prima squadra, tanto da essersi guadagnata i gradi di vice capitano. La sua presenza sulle corsie esterne di difesa è indispensabile per l’equilibrio di squadra, ma ha dimostrato di avere delle qualità importanti anche in area di rigore.

“Cercare il secondo palo sui calci piazzati è diventata una mia specialità, che quest’anno mi ha portato qualche soddisfazione a livello di gol”. Facile il paragone con l’ex compagna di squadra, Carlotta Saravalle. “Lei era molto più brava in questo. Io sono ancora lontana, così come non la potrò mai sostituire al centro della difesa, dove Carlotta era un vero e proprio riferimento”.

Parallelismi con il passato che aiutano per il presente e stimolano in vista del futuro. Un domani dove Noemi Monetini e la Grifo Perugia vogliono tornare ad essere protagoniste.

GRIFO PERUGIA – IMOLESE – Per la gara contro le romagnole, none in campionato a cinque punti dalle biancorosse, il tecnico Belia dovrà fare a meno di due importanti pedine: il difensore Alessi e la punta Narcisi (quest’ultima fuori causa per infortunio). Fischio d’inizio alle ore 15 presso il “Comunale” di San Sisto di Perugia. Arbitra Dario Di Francesco di Ostia Lido, coadiuvato da Francesco Baroni e Federico Quaglia entrambi della sezione di Foligno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*