La Grifo Perugia ad Imola, Roscini: “Torniamo a vincere”

La Grifo Perugia vuole tornare alla vittoria. La formazione femminile biancorossa punta al recupero contro l’Imolese (gara rinviata lo scorso 8 febbraio a causa della neve) per riprendere la Jesina al terzo posto e dare ulteriore importanza agli ultimi due pareggi ottenuti contro le “prime” Vittorio Veneto e Marcon. “Dobbiamo dare conferme sul piano del gioco – ci tiene a precisare alla vigilia la Presidente, Valentina Roscini – ma soprattutto ritrovare un risultato pieno. Con le cosiddette grandi ci sta di pareggiare, ma ad Imola mi aspetto qualcosa di più. Avremo di fronte un avversario che ci terrà a ben figurare e forse un campo un po’ insidioso, ma abbiamo le qualità per imporci”.

CAPITOLO FORMAZIONE – In terra emiliana Valentina Belia non potrà contare su Gloria Marinelli. La talentuosa attaccante biancorossa è stata convocata dalla Nazionale Under 17. Tornerà a disposizione, invece, la fantasista Narcisi, che ha recuperato dall’infortunio alla caviglia che l’ha costretta a saltare le sfide contro Vittorio Veneto e Marcon. Probabile, quindi, il ritorno al 4-3-1-2, con la stessa Narcisi trequartista alle spalle di Fiorucci Giulia e di Pellegrino, sempre che Belia non voglia concedere un’opportunità dal primo minuto a Ceccarelli. In mezzo, solito trio composto da Fiorucci Corinna, Natalizi e Brozzetti, con Spapperi e Hashimoto pronte a dare una mano a partita in corso. Dietro, Saravalle e Bordellini formeranno la coppia centrale, con Ferretti e Monetini sugli esterni.

ARBITRO – A dirigere Imolese – Perugia, in programma domenica 8 marzo alle ore 15 presso l’impianto sportivo Bacchilega di Imola, sarà Mario Davide Arace di Lugo di Romagna, coadiuvato da Brando Cornacchia e Enkeled Keci, sempre provenienti dal comune ravennate.

LA GRIFO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE – Una testimonianza per dire basta alla violenza sulle donne. Le rappresentative della Grifo Perugia calcio femminile e della Gecom Security Perugia Volley saranno presenti sabato 7 marzo ad Assisi all’esposizione “Requiem 4 Mariposas”, nella sala delle Volte e Foro Romano. Le atlete perugine “firmeranno” con un video, entrando così a far parte dell’opera di Davì Lamastra, che resterà in esposizione nella città serafica fino al 10 marzo. L’opera  – Requiem 4 Mariposas³ è il titolo dell’opera d’arte intermediale, itinerante e in progress composta dall’artista-compositore Daví Lamastra in memoria delle sorelle Mirabal e delle donne vittime di violenza. Le fondamenta dell’opera sono le date anagrafiche ed i nomi delle vittime trattati come elementi compositivi dal punto di vista cromatico, visuale, sonoro e musicale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*