LA GRIFO INCIAMPA A BRESCIA

grifo_perugia_2013-2014di Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0) PERUGIA Sconfitta pesante per la Grifo Femminile Perugia contro le temute “leonesse” del Brescia, ma solo nel risultato. Dopo la bella vittoria contro Scalese questo stop ha comunque un sapore agrodolce in quanto figlio di una prestazione buonissima nella prima frazione. Le biancorosse hanno disputato un ottimo primo tempo, tenendo a bada le scorribande avversarie e creando qualche apprensione alle ragazze del tecnico Bertolini. Al confronto di un avversario forte come il Brescia, la Grifo ha provato a giocare palla a terra, senza timori reverenziali. Solo la stanchezza nel secondo tempo ha permesso alle bresciane di arrotondare il punteggio. Dopo una prima fase di studio al 7’ arriva la prima conclusione del Brescia ma è bravissima Cucchiarini ad addomesticare la conclusione della Sabatino. Al quarto d’ora l’occasione più ghiotta capita sui piedi della Marinelli, imbeccata splendidamente da Pugnali, ma il suo tiro viene deviato dal portiere di casa. La Grifo continua a crederci ma nel momento migliore arriva la doccia fredda, Girelli per Rosucci e diagonale perfetto per il vantaggio locale. Sciurpa cambia modulo passando al 4-2-3-1 e Perugia, nonostante lo svantaggio, tiene bene il campo concludendo la prima frazione col minimo svantaggio. Al pronti via della ripresa la doccia diventa gelata. Basta un minuto infatti alla Bonansea per tagliare in due la difesa perugina e battere Cucchiarini sul primo palo con un tiro potente. La Grifo, complice la stanchezza, tira i remi in barca e ritorna al 4-4-2 di partenza, Brescia dal canto suo continua a spingere e su azione d’angolo al 19’ trova la terza segnatura con Sabatino brava a colpire di testa e infilare di nuovo la porta umbra. Le biancorosse provano a marcare almeno il punto della bandiera ma in contropiede al 43’ subiscono anche il quarto goal con Massussi che lasciata sola all’altezza del rigore fa poker. Un 4-0 tutto sommato bugiardo per quanto visto dal campo, ma che al cospetto di una squadra tra le più attrezzate del torneo ci può stare. Di sicuro la prestazione è un buon viatico per affrontare con più sicurezza il resto del campionato. Anche la Grifo ora sa che può dire la sua.

INTERVISTE:

Giacomo Sciurpa, allenatore Grifo Perugia: “Il risultato è sicuramente troppo largo, direi che il 3 a 0 ci stava tutto ma quattro goal sono troppi. Il primo tempo abbiamo giocato alla pari, con un solo allenamento non si poteva chiedere di più. Abbiamo messo altri minuti nelle gambe e questo è importante per il proseguo del campionato. Sul 2 a 0 tutto si è fatto più difficile, avevamo troppa fretta di portarci in avanti. Abbiamo superato tre dei quattro scogli più temuti del campionato, ora ricominciamo a respirare”.

TABELLINO

BRESCIA – GRIFO PERUGIA 4-0(1-0)

BRESCIA (3-5-2): Marchitelli; Zizioli (34’st Massussi), Linari, D’Adda; Bonansea, Alborghetti (21’st Prost), Nasuti, Rosucci, Cernoia (27’st Costi); Sabatino, Girelli. A disp.: Meleddu, Zanetti, Zanoletti, Tarenzi. All.Bertolini

GRIFO PERUGIA (4-4-2): Cucchiarini; Monetini (29’st Bianchi),Serretti, Saravalle, Parise (15’st Cianci); Natalizi, Fiorucci C. (17’st Ceccarelli),Peterzoli, Proietti; Marinelli, Pugnali. A disp.: Monsignori, Fiorucci G. All. Sciurpa

ARBITRO: Zucchini di Bologna

MARCATORI: 19’pt Rosucci, 1’st Bonansea, 19’st Sabatino, 43’ st Massussi

NOTE: spettatori: 150 circa. Ammoniti: Fiorucci C. (PG). Angoli 7 a 1 per il Brescia. Recupero: 0’pt, 3’st

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*