LA GRIFO CONTRO IL MOZZANICA PER CONQUISTARE L’APPENDICE CASALINGA

foto Grifo Perugiadi Andrea Sonaglia (UJ.com 3.0) PERUGIA – Alla Grifo Perugia serve un altro sforzo per portare a termine l’obiettivo. Dopo aver conquistato matematicamente, con due giornate di anticipo, l’accesso ai play-out, le grifone puntano alla sfida contro il Mozzanica (sabato 27 aprile ore 15, stadio San Sisto) per incamerare altri punti e guadagnarsi anticipatamente la certezza di giocare in casa l’appendice salvezza. Una sfida che nasconde qualche insidia, visto che le lombarde con 40 punti si sono attestate al settimo posto della graduatoria e vantano sicuramente un collettivo più rodato per la categoria. “Il Mozzanica – ammette il tecnico biancorosso Scapicchi – è una squadra ben organizzata, con degli elementi davvero interessanti e di qualità. All’andata hanno dimostrato di esserci superiori, ma noi nel girone di ritorno siamo notevolmente migliorati. Vittoria a tutti i costi? Credo che dovremo affrontare questa sfida con la serenità di chi non ha nulla da perdere. Le partite che contavano veramente non le abbiamo sbagliate, ora dobbiamo solo aggiungere un piccolo tassello per completare l’opera. Abbiamo due gare a disposizione e ci servono tre punti per guadagnarci il diritto di giocare in casa lo scontro salvezza. La squadra è serena e consapevole dei propri mezzi: possiamo farcela”.  Tra le possibili combinazioni c’è anche l’ipotesi di un’insperata salvezza diretta, che passa per la doppia vittoria della Grifo e un duplice ko del Fiammamonza. A quel punto il distacco salirebbe a + 10 e la quintultima (Grifo Perugia), per regolamento, acquisirebbe di diritto la permanenza nella massima serie. “E’ difficile – conclude Scapicchi – che possa verificarsi questa combinazione, visto che il Fiammamonza sulla carta ha due gare piuttosto agevoli contro le già retrocesse Torino e Mozzecane”. In sostanza, è meglio rimanere con i piedi per terra e vivere alla giornata. A cominciare proprio dalla sfida contro il Mozzanica, che può regalare un’altra piccola soddisfazione. Contro le bergamasche, Scapicchi avrà di nuovo a disposizione il terzino Marchesi, reduce dal doppio turno di squalifica. Probabile il suo inserimento sulla corsia destra di difesa e il per il resto la conferma della formazione che ha stravinto contro la Lazio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*