LA GRIFO AL COSPETTO DELLA CORAZZATA BRESCIA

grifo_perugia_2013-2014(Uj.com 3,0) PERUGIA – Dopo la bella e rigenerante vittoria di sabato scorso contro Scalese, la Grifo sarà costretta nuovamente a fare i conti con un campionato a due velocità, dove ci sono squadre talmente attrezzate da diventare quasi insuperabili. E’ il caso del Brescia, formazione che sta contendendo il primato alla Torres (è un punto sotto), anche se rispetto alle sarde deve recuperare ancora due partite. Si giocherà domenica a San Sisto (ore 14.30), un giorno dopo rispetto al “tradizionale” sabato, visto che le lombarde in settimana hanno dovuto “prestare” qualche elemento alla Nazionale maggiore. Un aiuto in più da parte della Divisione Femminile, che sinceramente appare eccessivo, considerando il divario tecnico già esistente tolti gli elementi di spicco. La Grifo si presenterà al secondo appuntamento casalingo consecutivo, senza l’infortunata Ceccarelli e senza l’indisponibile (motivi personali) Saravalle. Dietro, tornerà dopo la lunga squalifica Martina Bordellini, mentre davanti non cambierà la coppia d’attacco, Pugnali-Marinelli. Ci sarà qualche elemento della Primavera, fresca vincitrice del girone toscano di categoria e prossima alle finali nazionali, ed è probabile un ritorno al 4-4-2, rispetto al più spregiudicato 4-3-1-2 visto contro Scalese. “Cercheremo di fare la nostra parte  – ci tiene a precisare alla vigilia il tecnico Giovanni Fiorucci – consapevoli di affrontare un avversario molto forte. Non partiamo battuti, ma venderemo cara la pelle. La vittoria di sabato scorso contro Scalese ci ha ridato fiducia: stiamo trovando i giusti equilibri tattici e mentali. Torneremo al 4-4-2 perché è il modulo che meglio interpretiamo contro squadre che impongono il proprio gioco”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*