La Graficonsul San Mariano piega Ponte Felcino e suona la nona

Una mina vagante si aggira per il campionato di serie C femminile umbro: è la mina vagante della Graficonsul San Mariano”. Parafrasando il famoso incipit di marxengeliana memoria, si può probabilmente e a buon titolo sostenere che, senza incorrere in fraintendimenti e alla luce degli ultimi risultati conseguiti, le rossoblu della presidente Catia Loletto stanno mandando un forte e convinto segnale di presenza al campionato e agli appassionati umbri che con attenzione lo seguono. Sbancando al tie-break nell’ottava di ritorno la tana delle gialloblu di Ponte Felcino, dove sino ad ora il solo Chiusi aveva ottenuto una vittoria al tie-break, le ragazze dei coach Farinelli e Castellini raccolgono una preziosa vittoria, la nona nelle ultime dieci partite disputate. Tabellini e scout alla mano è di evidente lettura l’ennesima prova corale di squadra e di pronta ed efficace risposta delle atlete chiamate a eseguire il proprio compito in campo, mentre al numeroso pubblico presente alla gara è stato dato modo di assistere all’ulteriore testimonianza dell’eccellente periodo di forma e di crescita raggiunto dal gruppo nella sua totalità. Risultato ancor più importante se rapportato alla robustezza e alla bravura dell’avversario affrontato, il Ponte Felcino dei coach Pugnitopo e Chiocci, attualmente terza forza in classifica generale e collettivo ottimamente strutturato. Incassato il bel risultato, da lunedì sera di nuovo in palestra, per affrontare l’impegno infrasettimanale di mercoledì quando il Magione sarà ospite nella palestra di San Mariano.

Sorbi Gioiello Ponte Felcino – Graficonsul San Mariano 2-3 (22-25, 23-25, 26-24, 25-20, 10-15)

Ponte Felcino: Polimanti 14, Moretti 11, Segoloni 6, Maggesi 5, Pucciarini 4, Bragetta 3, Lillacci (L), Giuli 11, Essienobon 9, Mariucci, Zangarelli, Maranghi, Galmacci (L). All. Massimo Pugnitopo e Giuliano Chiocci

San Mariano: Distante 20, Vergoni 16, Urbani 16, Fanelli 4, Sacco 4, Margaritelli 1, Vata (L), Vibi 9, Maggi 2, Morarelli 1, Burzigotti, Boila, Bosi (L). All. Roberto Farinelli e Lorenzo Castellini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*