La Graficonsul San Mariano cala la doppietta: 3-1 a San Feliciano

Nell’esordio casalingo che coincide con la seconda giornata del campionato regionale di serie C femminile la Graficonsul San Mariano bissa il successo dell’esordio, battendo fra le mura amiche con il punteggio di 3-1 la Essepi Service San Feliciano. Coach Farinelli e Castellini schierano inizialmente Margaritelli e Fanelli sulla diagonale, Sacco e Morarelli in banda, Urbani e Distante al centro e Vata nel ruolo di libero. La formazione ospite risponde con Roccatelli e Migni nella diagonale regia opposto, Belardoni e Belfico al centro, la coppia Caldarella Orecchini in banda e Cosci da libero. Il primo set se lo aggiudica il San Mariano per 25-17 senza che le avversarie facciano nulla di importante per impensierire. Il secondo set vede il ritorno delle ospiti che incassano il parziale con il punteggio di 25-21. Nella terza e quarta frazione, che terminano ad appannaggio delle padrone di casa, si assiste alla convinta reazione del San Mariano che non dà scampo alle avversarie, e che chiude il conto della gara assicurandosi altri tre preziosi punti per la propria classifica. Per le sanmarianesi, nonostante un’altalenante efficienza in battuta, la partita ha messo in luce la poliedricità del gruppo che ha permesso di incassare un altro risultato positivo che consente di continuare a lavorare in serenità. Nella terza giornata in programma sabato 31 ottobre la Graficonsul San Mariano sarà ospite della Monini Granfruttato Spoleto, una delle formazioni più attrezzate del campionato.

Graficonsul San Mariano – Essepi Service San Feliciano 3-1 (25-17, 21-25, 25-16, 25-19)

San Mariano: Sacco 12, Fanelli 12, Urbani 11, Distante 5, Morarelli 4, Margaritelli 2, Vata (L), Vergoni 8, Maggi 2, Vibi, Burzigotti, Tarpani, Bosi (L). All. Roberto Farinelli e Lorenzo Castellini

San Feliciano: Migni 8, Belardoni 7, Belfico 6, Caldarella 6, Orecchini 5, Roccatelelli 2, Cosci (L), Giunti 5, Riganelli, Orsini, Bigi, Pettirossi, Sciurpi (L). All. Luca Ziino

Arbitri: Roberto Ambrosi e Claudia Colucci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*