La Gecom Security Perugia perde a Capannori ma non fa drammi

CAPANNORI (LU) – Scivola la Gecom Security Perugia in uno dei campi più ostici del campionato nel quale combatte per quasi due ore ma esce dal campo con un pugno di mosche. Una sconfitta che si rivela indolore quella maturata in questo turno della serie B1 femminile che lascia ancorata alla zona play-off la formazione delle magliette nere in virtù della caduta delle dirette avversarie. La Dì Lucca Nottolini Capannori dà consistenza all’assetto di gara inserendo Mutti tra le titolari e sarà proprio la centrale a risultare la miglior realizzatrice dell’incontro mettendo una firma pesante sulla vittoria.

Risultato che certamente aumenta il rammarico per non aver sfruttato la situazione che avrebbe potuto porre una seria ipoteca sulla disputa della post season e che rimanda alle ultime due giornate la sentenza definitiva.

Una prestazione nella quale la ricezione e l’attacco delle perugine sono stati un po’ in affanno e che ha visto brillare la squadra solo nel fondamentale del muro che ha raccolto più delle avversarie.L’inizio della gara è di marca ospite che va sul 2-6, ma che sia una giornata difficile lo si capisce subito con la ritrovata parità (7-7). Renieri fa scappare le locali che trovano cinque lunghezze di vantaggio e poi sigilla il punteggio con Puccini. Al rientro in campo si concretizza la reazione di Mancuso (sei palle a bersaglio nel set) che a più riprese piazza accelerazioni pesanti (13-19). Le toscane sbagliano molto e con undici errori si privano di essere competitive, impossibile impedire il pareggio.

Nella terza frazione sono le umbre a presentare qualche sbavatura in più nel gioco e Puccini cerca di approfittarne. La reazione di Puchaczewski rimette in asse sul 14-14, poi Mutti e Maltagliati diventano infallibili e scrivono il due ad uno.

Quarta frazione che registra un botta e risposta tra Dovichi e Cruciani (12-11). Le centrali locali sono attivissime ed acquisiscono sette lunghezze di margine ma poi otto punti consecutivi ribaltano la situazione (24-25). Tutto lascia presagire un tie-break che invece è scongiurato dalla cinica Mutti che mette la freccia e fa scorrere i titoli di coda.


DÌ LUCCA NOTTOLINI CAPANNORIGECOM SECURITY PERUGIA = 3-1

(25-22, 22-25, 25-19, 27-25)

CAPANNORI: Mutti 20, Dovichi 15, Renieri 12, Magnelli 11, Puccini 11, Sostegni 3, Venturi (L1), Maltagliati. N.E. – De Cicco, Rondini, Marsili, Sartelli, Miccoli (L2). All. Alessandro Becheroni e Stefano Capponi.

PERUGIA: Cruciani 15, Puchaczewski 12, Barbolini 12, Mancuso 12, Mearini 8, Sghedoni 5, Chiavatti (L). N.E. – Ciacca, Spacci, Di Mitri. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

Arbitri: Nicola Caravetta e Matteo Selmi.

DÌ LUCCA (b.s. 9, v. 5, muri 11, errori 18).

GECOM (b.s. 8, v. 3, muri 14, errori 17).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*