La Diatec Trentino batte Sir Safety Conad Perugia per 3 a 1 in SuperLega Volley

Non basta ai Block Devils una partenza lanciata per espugnare un gremito PalaTrento

La Diatec Trentino batte Sir Safety Conad Perugia per 3 a 1 in SuperLega Volley
«Diatec Trentino - Sir Safety Conad Perugia» 6ª giornata SuperLega UnipolSai Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1

La Diatec Trentino batte Sir Safety Conad Perugia per 3 a 1 in SuperLega Volley da Simone Antonio Camardese PERUGIA – Arriva alla sesta giornata la prima sconfitta in SuperLega della Sir Safety Conad Perugia. Non basta ai Block Devils una partenza lanciata per espugnare un gremito PalaTrento con la Diatec di coach Lorenzetti che si impone 3-1. Eppure l’avvio del match era stato più che promettente per Perugia capace di vincere nettamente i primo set (con 4 ace ed il 67% in attacco) e di portarsi avanti nella seconda frazione fino al 5-10. Poi la risalita trentina con Giannelli e compagni che azzerano gli errori, alzano le percentuali in attacco e l’efficacia al servizio, toccano molto a muro.

Di contro la Sir diventa troppo fallosa (saranno 33 alla fine gli errori diretti), non trova continuità al servizio e cala l’intensità in attacco. Il risultato è una seconda parte di gara con Trento che ha sempre in mano l’inerzia, anche nel quarto set che si mantiene in equilibrio fino al 21-20, e che porta a casa meritatamente la posta in palio.

Zaytsev è il best scorer perugino con 18 palloni vincenti, Russell (17 punti con il 61% in attacco) e Podrascanin (14 punti con l’83%, 1 ace e 3 muri) i migliori tra i Block Devils. Non basta, in un impianto gremito di gente, l’encomiabile apporto dei Sirmaniaci saliti fino in Trentino. Per Perugia adesso fondamentale far tesoro degli errori commessi stasera e resettare subito. Martedì pomeriggio in un PalaEvangelisti già sold out arriva la capolista Modena per un altro match per cuori forti che stavolta i ragazzi di Kovac potranno giocare di fronte ai propri sostenitori. Per cercare subito un pronto riscatto.

 IL MATCH

Tutto esaurito il PalaTrento all’ingresso in campo delle due formazioni con il solito apporto caloroso dello spicchio dei 150 Sirmaniaci. Nessuna sorpresa nei sette mandati in campo da Kovac con Berger in coppia con Russell in posto quattro. Nella metà campo di casa c’è Nelli in diagonale con Giannelli mentre Mazzone e Van de Voorde sono i centrali. Avvio equilibrato con l’errore di Nelli che dà il doppio vantaggio ai Block Devils (3-5). Ace per De Cecco (4-7) e poi doppio contrattacco per lo Zar (5-10). Due ace in fila per Berger (5-12). Errore per Berger e poi muro su Russell (8-12). L’ace di Nelli accorcia ulteriormente (10-13). Due in fila di Podrascanin fanno ripartire i bianconeri (11-16). Trento si riavvicina con le giocate di Giannelli (14-17), l’ace di Berger riporta Perugia a +5 (15-20). Contrattacco sulle mani del muro avversario per Zaytsev (16-23). In rete il servizio di Nelli e set point Sir (17-24). Chiude la diagonale di Russell (18-25).

Sono l’ace di Podrascanin, il muro di Birarelli e la combinazione difesa-contrattacco di Zaytsev a firmare il break iniziale del secondo set (3-7). Ancora lo Zar (5-10). Due errori in attacco di Perugia propiziano il recupero avversario (9-11). Trento torna in pista con il muro di Giannelli (12-12). Passano a condurre i padroni di casa con un altro muro, stavolta di Nelli (14-13). Prove di fuga per la Diatec con l’ace di Lanza ed il muro di Van de Voorde (18-14). Perugia aggiusta la fase di primo attacco, ma Trento non molla la presa e chiude con il muro di Van de Voorde (25-21).

Partenza flash di Trento nella terza frazione con Lanza e Giannelli protagonisti (6-2). Perugia dimezza con Zaytsev (8-6), ma poi Russell tira out in pipe e Mazzone chiude il primo tempo (11-6). Errori in serie per la Sir (15-8). Kovc getta nella mischia Della Lunga per Berger, ma il parziale è saldamente nelle mani della Diatec con l’ace di Nelli che porta a dieci set point (24-14). Perugia ne annulla cinque, al sesto è Urnaut a spedire avanti i padroni di casa (25-19).

Si scuote in avvio di quarto set Perugia con i punti di Russell e Birarelli (0-4). Due ace di Urnaut e lo smash di Giannelli pareggiano subito (4-4). Vantaggio trentino con l’invasione di Berger (9-8). +2 Trento con Russell che stringe troppo la diagonale (14-12). L’attacco out di Zaytsev porta Trento a +3 (20-17). Out Lanza, Perugia torna a -1 (21-20). In rete il servizio di Russell (22-20). Ace di Lanza con l’ausilio del nastro (23-20). Fuori Podrascanin dai nove metri. Tre match point Diatec (24-21). L’ace di Van de Voorde fa scorrere i titoli di coda (25-21).

 IL TABELLINO

 DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-1

Parziali: 18-25, 25-21, 25-19, 25-21

DIATEC TRENTINO: Giannelli 7, Nelli 17, Mazzone 6, Van de Voorde 7, Lanza 12, Urnaut 11, Colaci (libero), Antonov, Solè, Stokr. N.e.: Mazzone, Burgsthaler, Blasi, Chiappa (libero). All.Lorenzetti, vice all. Simoni.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Zaytsev 18, Birarelli 8, Podrascanin 14, Russell 17, Berger 6, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic, Della Lunga. N.e.: Buti, Chernokozhev, Franceschini, Atanasijevic. All. Kovac, vice all Fontana.

Arbitri: Daniele Rapisarda – Mauro Goitre

LE CIFRE – TRENTO: 16 b.s., 8 ace, 50% ric. pos., 26% ric. prf., 50% att., 7 muri. PERUGIA: 19 b.s., 6 ace, 58% ric. pos., 34% ric. prf., 52% att., 8 muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*