La Barton Cus Perugia torna a vincere e resta seconda

Dopo la brutta sconfitta incassata contro il Parma 1931, i biancorossi sono tornati a dominare il campo e vincere contro il Florentia

Barton Cus Perugia

La Barton Cus Perugia torna a vincere e resta seconda PERUGIA – La Barton Cus Perugia è ritornata a vincere e convincere. Dopo la brutta sconfitta incassata contro il Parma 1931, nell’ultima giornata di campionato prima della pausa pasquale, i biancorossi sono tornati a dominare il campo. Lo hanno fatto domenica pomeriggio a Pian di Massiano contro il Florentia vincendo per 57-17. È stata una partita a senso unico dove i padroni di casa hanno gestito l’incontro con determinazione e tenacia fino all’ultimo minuto, nonostante il largo vantaggio ottenuto. Otto sono state le mete segnate, di cui solo una non trasformata.

“La partita di oggi è andata molto bene – commenta soddisfatto Francesco Milizia, giocatore della Barton – anche perché siamo riusciti a mantenere un ritmo costante ed una buona struttura per tutta la durata dell’incontro, a parte qualche piccolo momento in cui abbiamo avuto bisogno di ritrovare la giusta forma. Per il resto siamo stati bravi a gestire la partita negli 80 minuti di gioco senza avere un calo significativo”.

“L’obiettivo delle ultime tre giornate – sottolinea anche il compagno di squadra, Matteo Pettirossi – era prendere 15 punti, quindi anche il bonus in ogni partita. Oggi lo abbiamo fatto. Domenica prossima dovremo ripeterci a Jesi, sarà una partita fondamentale. Giochiamo in casa loro e sicuramente daremo il massimo per ottenere lo stesso risultato di oggi. Speriamo di arrivare ai playoff”.

Soddisfatto del risultato anche il presidente della Barton, Alessio Fioroni: “Gran bella prova, questa è una squadra che rende la vita facile a chi gli sta intorno. Il gruppo è forte, si è amalgamato con naturalezza. Bravi ed intelligenti anche i ragazzi inseriti all’inizio della stagione, provenienti da fuori regione o dal settore giovanile. I più giovani hanno risposto positivamente: possiedono testa e capacità per seguire l’esempio dei veterani. Tre quarti molto interessanti e promettenti per il futuro. Mi è poi piaciuto rivedere qualcuno, che sembrava essersi perso, recuperare le caratteristiche e la forma di prima. Sono contento per il Club, il cui interesse è e rimane la cosa più importante”.  Era un po’ di tempo che non tornavi al campo ed oggi il Perugia ha vinto convincendo… “si vede che porto bene – risponde Fioroni – mi tengono per questo”.

Il bilancio della giornata lo ha fatto il direttore sportivo, Roberto Cirimbilli: “È stata una partita molto positiva. Siamo tornati a giocare come sappiamo. Sicuramente il rientro di elementi importanti, come Bresciani e Magi, ha dato serenità ai giovani che hanno giocato molto bene. Non a caso ci sono state le mete di Vizioli, di Bigarini e di Pettirossi, tutti ragazzi giovani che giocano con serenità e sfrontatezza. Una bellissima partita l’hanno fatta anche Scaloni, Mazzanti e Masilla, sempre puntuale nei calci. Voglio cogliere l’occasione per ringraziare tutti i ragazzi delle giovanili. L’under 16 ha vinto bene coronando una bella stagione, l’under 18 ha perso di misura a Livorno ma c’è da dire che oggi la nostra linea mediana della prima squadra era composta da due ragazzi dell’under 18. Un plauso va fatto, quindi, ai nostri tecnici delle giovanili e a tutti i giocatori che siano sicuri e certi di avere un futuro in prima squadra. Proprio per dare spazio a tutti, abbiamo già deciso di riformare la squadra cadetta per la prossima stagione”.

Domenica prossima la Barton Cus Perugia (seconda in classifica con 80 punti) giocherà a Jesi (11esimo con 17), per la partita valida per la decima giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby di serie B maschile, girone 2

Classifica: Bologna 1928 (82 punti), Barton Cus Perugia (80), Parma 1931 (77), Modena (68), Reno Bologna (62), Romagna (53), Amatori Parma (44), Florentia (43), Livorno (36), Arezzo (19), Jesi (17), Viterbo (15).

 

Barton Cus Perugia – Florentia 57-17 (24-12 dpt)

Barton Cus Perugia: Gioè (5’st Magi), Vizioli, Masilla, De Leo, Milizia F., Bigarini (18’st Corbucci), Paoletti, Bellezza, Scaloni (18’st Milizia T.), Zualdi, Mazzanti, Bresciani (5’st Renetti), Pettirossi (10’st Paciosi), Cappetti  (10’st Tribastone), Icardi (11’pt Macchioni). All.: Speziali e Gamboni.

Florentia: Bini, Fei, Stefanini, Bianciardi, Bernacchioni, Valente, Ferrata, Goretti, Baggiani, Fasano, Pilla, Rossi, Vicerdini, Mattei, Moncada. A disp.: Chellini, Lunardi, Guidotti, Stefanini, Zonta. All.: Landini.

Arbitro: Simone Sironi di Roma

Marcatori – Primo tempo: 8’m Vizioli tr Masilla (7-0), 14’m Florentia (7-5), 17’m Pettirossi tr Masilla (14-5), 21’m Florentia tr (14-12), 28′ m Vizioli tr Masilla (21-12), 40’cp Masilla (24-12). Secondo tempo: 1’m Gioè tr Masilla (31-12), 4′ m Bigarini (36-12), 7’m Milizia F. tr Masilla (43-12), 17’m Scaloni tr Masilla (50-12), 23’m Florentia (50-17), 40’m Vizioli tr Masilla (57-17)

 

 

DONNE – LE DONNE ETRUSCHE CADONO A FRASCATI

 

Donne Etrusche

FRASCATI – Partita difficile per le Donne Etrusche contro la capolista Frascati, disputata domenica pomeriggio in trasferta e valida per la penultima giornata del campionato nazionale di rugby di serie A femminile, girone 2. Nei primi 20′ di gioco, forse intimorire dalle avversarie, concedono tutto alle avversarie che fanno tranquillamente il loro gioco, marcando meta 4 volte. Finalmente la franchigia umbro-toscana si sveglia ed entra in partita. Pagari riesce a marcare meta al 32′ recuperando il pallone e contrattaccando con una splendida azione alla mano. Nel finale del primo tempo riescono ad imporre e pressare, costringendo alle avversarie a numerosi falli, che portano ad un giallo ai danni delle frasatane.

Il secondo tempo riparte con le Etrusche determinate ad accorciare il risultato, ma le capacità difensive delle padrone di casa impediscono la seconda marcatura. Anzi, dopo un recupero del pallone e una distrazione difensiva, il Frascati segna per il 31-5 (20’st) ma le Donne, non dome, continuano a pressare arrivando al 24′ a realizzare la seconda meta con Marin Perez. Nonostante la voglia e il cuore di riprendere in mano la partita, a causa della calda giornate e i pochissimi cambi a disposizione, le Etrusche hanno un fisiologico calo fisico che le porta nel finale a concedere altre 2 mete, facendo concludere la partita 43-10.

Queste le parole di Federico Villanacci, coach delle Donne Etrusche, a fine partita: “A parte i primi 20 minuti dove non ho visto la squadra che conosco, le ragazze hanno cercato di riprendere in mano la partita giocando come sanno fare. Sono, quindi, parzialmente soddisfatto della prestazione di oggi, soprattutto in relazione al fatto che si aveva davanti la capolista, in grado di approfittare di ogni errore. Ora, archiviata la giornata, si torna a testa bassa a lavorare per l’ultima partita contro L’Aquila, in programma domenica 30 aprile al campo di Pian di Massiano alle ore 15,30”.

 

Frascati – Donne Etrusche 45-10

Formazione : Mastroforti, Marin Perez, Pinto, Bianchi, Barilari, Bettarelli, Pagani, Keller, Meazzini, Castellini, Roggi, Rossini, al Majali (30’st Braghelli), Di Renzo, (30’st Fattorini) Massini. A disp.: Matteo, Donatelli, Panfili, Lodi, Lanini. All.: Villanacci.

Punti Donne – Mete: Pagani, Marin Perez.

 

 

UNDER 18 – LA BARTON PERDE A LIVORNO

 

LIVORNO – La Barton Cus Perugia chiude la stagione al quarto posto nel campionato nazionale di rugby maschile Elite under 18. I giovani biancorossi perdono contro la terza della classe, Costa Toscana, ma aldilà del risultato la partita è stata molto combattuta. Fino al 20′ del secondo tempo il punteggio era 21-17, con tre mete a testa e con le sole trasformazioni a fare la differenza.

“Ad un certo punto siamo calati fisicamente – commenta coach Fabrizio Fastellini, che allena la squadra insieme a Giorgio Gabrielli – ed abbiamo gestito male l’aspetto difensivo con degli errori tattici sulla distribuzione che poi ci hanno portato in difficoltà. L’aspetto positivo è che abbiamo tenuto la gara per trequarti del tempo contro una squadra molto competitiva, formata da una franchigia che accorpa tutti i giocatori dei Club della Costa Toscana (Livorno, Cecina, Rosignano e Pontedera, ndr) e che ha alcuni giocatori anche in nazionale. Poi, sul crollo fisico, abbiamo subito tre mete. Con il quarto posto finale – conclude Fastellini – confermiamo anche la permanenza per la prossima stagione nel campionato Elite ed allo stesso tempo siamo riusciti a dare alcuni dei nostri giocatori alla prima squadra”.

 

Costa Toscana – Barton Cus Perugia 40-17

Barton Cus Perugia: Nataletti, Lacetera, Piazza, Kayari, Minelli, Pettirossi, Battistacci, Balucani, Corò, Fioriti, Pittola, Pelliccia, Bello, Ferri, Cecchetti. §Entrati: Caruso, Beshiri, Baratta, Rossi. All.: Fastellini e Gabrielli.

Punti Perugia – Mete: 2 Piazza, Corò. Trasformazione: Nataletti.

 

 

UNDER 16 – LA BARTON VINCE CONTRO REGGIO

 

PERUGIA – La Barton Rugby Perugia under 16 conclude la stagione con una bellissima vittoria. Domenica mattina a Pian di Massiano i ragazzi di Gianluca Gamboni e Gerardo Masone si sono imposti sui pari età del Reggio con il punteggio di 38-0. Un risultato che chiude l’ennesima stagione nel campionato nazionale Elite dove si è vista un Perugia tra i protagonisti del girone con 14 vittorie conseguite e solo 4 partite perse.

“Abbiamo disputato una bella stagione – commenta coach Gerardo Masone – anche se abbiamo avuto qualche alto e basso. Potevamo anche vincerlo questo campionato perché avevamo un’ottima squadra tra le mani. Peccato per qualche partita sotto tono ma sono dei ragazzi che hanno delle buone potenzialità per fare bene in futuro”.

 

Barton Rugby Perugia – Reggio 38-0

Barton Rugby Perugia: Betti, Cintioli, Paoletti, Ruta, Rinaldi, Minelli, Benda, Palugini, Matarazzo, Gasparri, Mariucci, Turco, Pettirossi, Caruso, Capponi. A disp.: Nataletti, Presciutti, Bendini, Dell’Omodarme, Cipriani, Bevagna, Mariucci. All.: Gamboni e Masone.

Punti Perugia – Mete: Betti, 2 Paoletti, 3 Gasparri. Trasformazioni: 4 Turco.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*