La 3M Perugia punta al risultato pieno contro la Team 80 Gabicce-Gradara

Sabato 26 novembre ore 17 fischio di inizio della gara tra 3M Perugia e Team 80 Gabicce-Gradara. Presso la palestra dell’ITC Capitini ci sarà un altro scontro salvezza per le perugine del tecnico Marangi, che detengono il quart’ultimo posto in classifica in compagnia di gruppone di squadre a sette punti, due in più proprio delle prossime avversarie. Un match che ha due precedenti entrambi a favore delle umbre con le marchigiane retrocesse a fine stagione. Le premesse contano poco, perchè la gara non sarà facile. Il Team 80 sin qui ha dovuto fare i conti con una assenza importante: Lucia Lunghi, schiacciatrice-ricevitore dal curricolum di tutto rispetto, che proprio nella prossima gara potrebbe fare il suo esordio in campionato. La squadra è molto rivoluzionata rispetto la scorsa deludente stagione, diversi i nuovi arrivi e nuovo il tecnico Romano Giannini, che dovrebbe schierare Lenzi in cabina di regia ed Asquini opposto, centrali Cecco e Parodi (o Mancino), schiacciatrici di posto quattro Turchetti e Lunghi(o Cipollini), Pelinku libero. In casa biancorossa, coach Marangi potrà contare sull’intero roster e con tutta probabilità riproporrà il consueto 6+1 (Bertinelli-Fiorucci, Bernardini-Rossit, Santi-Pero e Mastroforti libero). “E’ una partita alla nostra portata – dichiara alla vigilia lo stesso Marangi – che dobbiamo cercare di vincere, anche in virtù delle distanze di classifica. In settimana ho visto le ragazze pronte e sono convinto che faranno la prestazione attesa”. Un mix di carica e fiducia che viene trasmesso anche dalle parole del capitano Silvia Rossit. “Dobbiamo fare risultato, perchè poi saremo attesa da partite contro squadra di alta classifica. Rispetto a qualche considerazione proveniente dall’esterno, che ci dava per spacciate, siamo subito riuscite a creare un gruppo coeso, che ha dimostrato grande determinazione. Marangi ha fatto il resto, creando un gioco che ci consente di esprimerci al meglio in campo. Anche intorno, percepiamo un ambiente sereno e grande fiducia. Con questi ingredienti: la salvezza è un risultato possibile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*