JU-JITSU, Andrea Calzoni è Campione del Mondo

Ottimo piazzamento della Nazionale Italiana di Ju-Jitsu al Campionato Mondiale di Grecia (J.J.I.F.) che si è tenuto il 13, 14 e 15 marzo presso il Falirou Olympic Center di Atene, cui hanno partecipato oltre 600 atleti, in rappresentanza di 37 nazioni, che si sono dati battaglia su sei aree di gara.
Il Team Italia del D.G. Maestro Massimo Bistocchi, si è aggiudicato ben 18 medaglie, di cui 3 d’oro, 4 d’argento e 11 di bronzo, nuovo record che supera il precedente stabilito l’anno scorso agli Europei di Lund (Svezia).
L’Umbria ha contribuito in modo significativo al “bottino azzurro” vincendo 4 medaglie:

Doppietta per Andrea Calzoni (G.S. Ju-Jitsu Perugia) oro nel Ne-Waza (U21,56 kg) e bronzo nel Fighting System; Argento per Sara Antoniacci (G.A.M. Perugia), Ne-Waza (U21, +70 kg) e bronzo per la coppia Xenia Biagini e Sonia Giombini (Club La Dolce Arte Perugia), Duo System Women U21.

Nel ne-waza, un Andrea Calzoni deciso e sicuro dei propri mezzi, sbaragliava il lotto dei concorrenti, vincendo con autorevolezza tutti i match, dei quali tre prima del limite; suona l’inno di Mameli per il neo-capitano azzurro, gli applausi del Team Italia sono tutti per lui!

Il giorno successivo si cimenta nel Fighting System, arriva agevolmente in semifinale contrapposto al fortissimo atleta russo, cede di misura al termine di un match intensissimo.

Approdato alla finale per il bronzo, smaltito il disappunto per l’occasione sfumata, domina l’avversario e vince per manifesta superiorità tecnica.
Con questo risultato il diciottenne perugino si conferma tra i migliori del ranking mondiale.

Sempre nel ne-waza Sara Antoniacci, esordiente in una competizione mondiale, si rende autrice di una prova superba, superando nettamente tutte le antagoniste tranne la fortissima atleta polacca; per l’atleta umbra un argento importantissimo che le sarà di grande stimolo per il prosieguo.
La coppia di Duo System formata da Xenia Biagini e Sonia Giombini, campionesse europee U21 in carica, affronta la competizione con il chiaro obiettivo di salire sul podio, mettendo in mostra un ju-jitsu tecnico ed elegante. Le due perugine, approdate in semifinale, contrapposte alle fortissime tedesche, perdono per solo mezzo punto, conquistando in ogni caso un ottimo bronzo.
Pur non avendo raggiunto il podio, sono da menzionare le prove degli altri atleti umbri: Tommaso Mirmina (che sfiora il bronzo) Alessio Scricciolo e Gabriele Bazzucchi del “G.S. Ju-Jitsu Perugia”, Alex Chiappini e Mario Shatulaj del “Club La Dolce Arte” di Perugia.

Il M° Bistocchi, letteralmente euforico in virtù del risultato ottenuto, si è congratulato con tutto lo Staff ed ha subito brindato con la delegazione perugina: M° Paolo Palma (Direttore Tecnico Fighting System), Istr. Matteo Macellari (allenatore Ne-Waza), M° Claudio Faraghini (assistente medico), M° Luca Alunni (Arbitro Internazionale) e Istr. Raffaele Calzoni responsabile Staff Organizzativo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*