I ragazzi dell’Athletic Terni super in Coppa Italia

Tappa orvietana di Coppa Italia ricca di soddisfazioni per i ragazzi dell’Athletic Terni. Nella seconda prova territoriale, valida come terza (di cinque) fase territoriale, gli alfieri del team ternano hanno raccolto il miglior punteggio (intorno ai 5500 punti) fino ad oggi dell’intera manifestazione grazie ad una serie di prestazioni davvero convincenti.
Il punteggio più alto è arrivato per merito di Simone Giovarruscio, uno dei cinque azzurri ai campionati del mondo junior di Stadskanaal (Olanda, 3-8 luglio) che nel lancio del disco ha migliorato di più di mezzometro (34.28 contro il precedente 33.70) il suo record italiano della categoria F37. Una prestazione che porta il ragazzo 19enne quindi a presentarsi nel migliore dei modi alla competizione iridata. Per lui anche un brillante 9.55 nel getto del peso, non lontano dal proprio primato, e 23.18 nel giavellotto, gare che lo vedranno comunque in gara in Olanda.
Personale sfiorato nel getto del peso da Antonio Acciarino, rimasto con 11.54 a soli 3 centimetri dal primato italiano F42 fissato lo scorso anno agli europei dove chiuse quarto. Ottima anche la sua prestazione nel giavellotto 28.20 (primato personale), mentre nel disco è riuscito a progredire di lancio in lancio fino al 27.06 finale.
Molto bravo anche Mersed Becirovic che ad Orvieto ha brillato soprattutto nel giavellotto in cui ha ottenuto un’eccellente serie culminata con il suo stagionale 17.99, misura che a Grosseto gli avrebbe permesso di fare l’en plein e vincere il terzo titolo italiano. Per lui anche una buona prestazione nel disco (23.32) mentre è stato leggermente al di sotto dei suoi standard nel peso (6.74 il suo miglior lancio) dove ha comunque portato punti utili alla squadra.
Un grosso incremento al risultato dell’Athletic Terni lo hanno portato Ubaldo Cecilioni, che non gareggiava da cinque anni, e Leandro Magro, specialista dei 100 metri. Il loro apporto ha permesso di superare i 10 punteggi e di scartare quindi quelli meno buoni. Cecilioni ha ottenuto un ottimo 7.75 nel peso a cui va aggiunto il 19.89 nel disco. Magro ha chiuso la sua gara del peso con 7.87 per poi presentarsi sulla linea di partenza dei 100 metri (e nella distanza in cui è campione italiano ha chiuso in 15”94.
In attesa di conoscere i risultati delle altre fasi territoriali i ragazzi del tecnico nazionale Nadia Checchini dovrebbero aver ridotto il gap dal’Handy Sport Ragusa e chissà che nelle ultime due fasi, i campionati italiani societari e la finale di Coppa Italia non riescano a colmare il distacco e portare a casa il trofeo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*