Guarda a Ravenna dopo la vittoria di ieri sera la Sir Safety Conad Perugia VIDEO

LA VITTORIA DI IERI SERA UN'ALTRA VITTORIA PIENA PER GLI UOMINI DI LORENZO BERNARDI

Guarda a Ravenna dopo la vittoria di ieri sera la Sir Safety Conad Perugia
esultanza di Perugia

Guarda a Ravenna dopo la vittoria di ieri sera la Sir Safety Conad Perugia  PERUGIA – Guai a chiamarle “seconde linee”! Sorride la Sir Safety Conad Perugia dopo il successo di ieri sera (il dodicesimo di fila tra campionato e coppa) contro Sora. Un’altra vittoria piena per gli uomini di Lorenzo Bernardi e soprattutto una vittoria ottenuta con il contributo decisivo di alcuni giocatori finora meno utilizzati dal tecnico bianconero. I vari Della Lunga, Buti, Tosi, Berger (anche se finora l’austriaco in molte gare è partito nello starting seven) non figurano nelle possibili formazioni della vigilia, ma ieri hanno dimostrato tutto il loro valore e che su di loro si può sempre contare.

I due Block Devils, magari meno sotto i riflettori di altri, protagonisti del successo di ieri contro Sora. “Quando serve sono sempre a disposizione”, dice il martello marchigiano mentre il libero toscano esalta la rosa perugina: “Venivamo da impegni ravvicinati e quindi eravamo un po’ stanchi fisicamente e mentalmente, ma abbiamo quattordici giocatori in grado di sopperire a qualche defezione”. Squadra al lavoro già oggi per chiudere al meglio il 2016 giovedì sera nella temibile trasferta di Ravenna
Lo sa bene Bernardi, che vede quotidianamente il lavoro in palestra e la professionalità di questi ragazzi. Lo sanno bene in casa Sir dove si è creduto fin da quest’estate nell’apporto che tutti potevano garantire sia durante la settimana che la domenica in partita. Lo hanno capito alla perfezione tutti al PalaEvangelisti dove la gente ieri si è esaltata per le difese di Tosi, la tecnica di Della Lunga e gli attacchi di Berger (Buti è ovviamente da anni un idolo della tifoseria).

Ben venga per lo staff tecnico che ha così avuto modo da far tiare il fiato a qualche giocatore non al meglio e ben venga per Perugia che ha portato a casa tre punti pesantissimi in chiave classifica.

È Della Lunga, giocatore davvero di qualità, a parlare del match di ieri, partendo dallo spettacolo del PalaEvangelisti: “Il pubblico perugino risponde sempre presente! Ieri era un giorno di festa e mi aspettavo gente al palazzetto, ma non pensavo così tanta. È sempre bello per noi e devo dire che, in un periodo con tante partite dove magari l’attenzione alle volte può calare, dentro al palazzetto con due ovazioni i tifosi ce la tengono sempre alta”.

Dore passa poi a parlare della sua prestazione:

“Spero e lavoro per poter essere un giocatore che, quando serve, gioca senza problemi. So bene che Ivan (Zaytsev, ndr) è un giocatore per caratteristiche e spessore diverso da me ed oltretutto sta ricevendo anche molto bene. Ma quando serve sono sempre a disposizione e pronto. Ora però concentriamoci su Ravenna. Una partita difficilissima, in un palazzetto pieno e contro una squadra che in casa ha tutti i suoi riferimenti e che sta giocando molto bene come ha dimostrato ieri vincendo a Modena. Sarà una gara difficile, come tutte nel campionato italiano, e dovremo essere molto bravi per vincere”.

“Quella di ieri non era una vittoria semplice da conquistare”, spiega invece Federico Tosi. “Venivamo da impegni ravvicinati e quindi eravamo un po’ stanchi fisicamente e mentalmente, ma abbiamo quattordici giocatori in grado di sopperire a qualche defezione e lo abbiamo dimostrato. Se la squadra gioca bene nonostante qualche cambio è perché ci alleniamo sempre ad altissimo livello e poi lo riportiamo la domenica in campo. Adesso però testa a Ravenna per chiudere bene il 2016”.

Già, Ravenna. Sia Della Lunga che Tosi hanno subito messo nel mirino il prossimo impegno di campionato, l’ultimo dell’anno, giovedì 29 per la quarta di ritorno. Oggi pomeriggio infatti la squadra torna già al lavoro al palazzetto, conscia di dover affrontare una trasferta molto difficile e contro una squadra in grande condizione e capace ieri di violare in quattro set il PalaPanini di Modena. Test durissimo per Perugia che sa però di poter fare affidamento su tutti i suoi giocatori, anche sulle presunte “seconde linee”. Ah già… guai a chiamarle “seconde linee”!

CONDOGLIANZE A ILIO LIBERATI E ALLA FAMIGLIA RUSSO

La Sir Safety Conad Perugia si stringe intorno alle famiglie Liberati e Russo per due mancanze avvenute proprio negli ultimi giorni. È venuta infatti a mancare stamattina l’amata mamma di Ilio Liberati, figura da anni vicina alla società e da due settimane responsabile alle pubbliche relazioni con le istituzioni. Il giorno di Natale invece ci ha lasciato prematuramente il Dr Giuseppe Russo, noto medico gastroenterologo-endoscopista del reparto di Gastroenterologia dell’Ospedale di Perugia, grande amico e collega del responsabile medico dei Block Devils Dr Giuseppe Sabatino e da anni sempre molto vicino alla società Sir Volley. Da parte della società bianconera le più sentite condoglianze all’amico Ilio e famiglia ed alla famiglia Russo.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*