GRIFO VOLLEY, B2/M, PERUGIA CALA IL TRIS

Daniele Servettini attacca, Luca BATTISTELLI muroPERUGIA – Non si ferma la Grifo Volley Perugia che vince per la terza volta consecutiva e regola una malcapitata Netoip.Com Ancona giunta a Perugia con nove punti di vantaggio sui grifoni. Davanti ad un pubblico entusiasta accorso numeroso al palasport di San Marco i ragazzi di De Paolis regalano bel gioco fatto di qualità e quantità. Formazione tipo quella perugina ma panchina corta stante l’indisponibilità dei giovani Cricco e Giannetto, Ancona invece si presenta con un assetto diverso rispetto alla partita di andata con l’innesto del nuovo opposto Morichelli e lo spostamento in posto quattro di Catalani, assente il libero Marchetti sostituito dal valido Neri. Perugia parte subito concentrata con Fuganti micidiale prima dai nove metri e poi in attacco (8-6); Ancona non ci sta e replica con Morichelli e Catalano, ma sul turno di battuta di Nicola Cappelletti la grifo scappa via e va a più 5 (16-11). Fuganti si dimostra spina nel fianco del muro marchigiano, la correlazione muro difesa funziona al meglio e in men che non si dica il divario sale.

Il palleggiatore ospite prova con un ace a riportare sotto i suoi ma la grifo e concentrata e chiude il parziale con un eclatante 25-15. Secondo set con la squadra dorica a condurre le danze (6-8), qualche errore di troppo in battuta da parte dei grifoni mantiene il divario e gli ospiti sembrano viaggiare verso il pari (15-18). Ma questa grifo e diversa e come successo nel terzo set di Orte non ci sta e con una difesa dopo l’altra si riporta sotto (19-20); grazie agli attacchi dei suoi terminali offensivi arriva il pari (23-23). A questo punto ti aspetti la lotteria dei vantaggi e invece il protagonista diventa un muro umano di nome Daniele Servettini che si stacca più alto di tutti e suggella l’impresa con due muri punto che portano Perugia al raddoppio. Tra gli applausi del pubblico e con l’incitamento del grande speaker Marco Cruciani i grifoni ci credono e concentrati punto dopo punto costruiscono l’impresa. Belli è innescato alla perfezione da un Mastroianni ritrovato, Agostini e Cipolletti viaggiano con percentuali solide in ricezione e nulla possono i pur bravi uomini di Capitani. La Grifo Volley Perugia porta a casa set e partita chiudendo sul 25-21. Per la prima volta dopo lunghi mesi gli uomini del presidente Bettini lasciano la zona rossa, ma è vietato rilassarsi perchè il vantaggio è troppo esiguo dalle inseguitrici e domenica prossima lo scontro salvezza nella tana del Cus Pisa determinerà molto della stagione perugina. C’è da dire che c’è fiducia in un ambiente ritrovato e finalmente si nota la squadra, non è un caso che per la seconda volta consecutiva i grifoni ribaltano un set compromesso. Avanti così Grifo!

GRIFO VOLLEY PERUGIA – NETOIP.COM ANCONA = 3-0(25-15, 25-23, 25-21)

PERUGIA: Fuganti 14, Belli 14, Servettini 8, Cappelletti Nicola 7, Agostini 6, Mastroianni 2, Cipolletti (L1), Schepers N.E. Cappelletti Niccolò, Merli, Guerrini. All. Paolo De Paolis e Sergio Peluso.ANCONA: Morichelli 7, Catalani 6, Boncompagni 6, Neri (L), De Nicolo, Rossi 6, Bizzarri 1, Fabiani, Colella, Castellana 2. NE Mariotti. All. Claudio Capitani e Stefano Ballarini Arbitri: Daniel Milardi e Fabio Piergiovanni.GRIFO VOLLEY (b.s. 14, v. 5, muri 9, errori 13)ANCONA (b.s. 5, v 4, muri 1, errori 13)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*