Grifo Perugia: contro il Musiello Saluzzo serve il risultato

Reduce dall’amara ed ingiusta sconfitta di misura in casa del Luserna, la Grifo Perugia volge lo sguardo nell’immediato futuro che prevede la gara interna contro il Musiello Salluzzo. La squadra piemontese, con un solo punto conquistato, è il fanalino di coda del girone A di Serie B in coabitazione con il Pisa e la Lucchese. Inutile dire che se le ragazze di Valentina Belia vogliono rimanere attaccate al treno per il podio, esiste un unico risultato. La terza posizione, ultima casella valida per mantenere la categoria vista l’imminente riforma dei campionati, dista già 6 lunghezze, con le biancorosse momentaneamente ottave a quota 9 punti.

La presidente Valentina Roscini introduce così la sfida di domenica 19 novembre:

“Aldilà dei risultati, la squadra fino ad ora ha mostrato una crescita. Crescita che però non è bastata per riportare a casa quei risultati che ci mancano. Le ragazze, specie nell’ultimo match, hanno fatto davvero bene sotto il profilo del gioco. Devono insistere su questa strada e migliorare ulteriormente, perché poi i risultati arriveranno.”

La Grifo sarà orfana delle infortunate Zelli e Narcisi. Arbitra Fabrizio Pacella di Roma 2, coadiuvato dagli assistenti Diego Castellani e Andrea Silvioli entrambi della sezione di Foligno. Fischio d’inizio alle ore 14,30 presso il “Comunale” di San Sisto.

Intanto il numero uno della società perugina è stata recentemente eletta Consigliere del dipartimento dell’area Centro Italia del calcio femminile per la categoria Serie B. Durante l’assemblea elettiva nel contesto della Lega Nazionale Dilettanti, Valentina Roscini ha ottenuto la maggioranza delle preferenze espresse dalle rappresentanze delle 21 società di calcio femminile di B del raggruppamento dell’Italia centrale. Un ulteriore attestato di stima per tutta la Grifo Perugia, segno evidente della bontà del lavoro e dell’impegno che il club sta portando avanti all’interno della pratica calcistica femminile.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*