Grifo monotonia, con l’Entella è ancora 0-0

Ormai sta diventando una vera e propria consuetudine per il Perugia che per la quarta volta consecutiva impatta a reti bianche. Astinenza da gol che perdura ormai da cinque gare, per un totale di 470’, recuperi esclusi. Un grifo totalmente abulico che coglie una traversa nella prima frazione con Rizzo ma che non può basare assolutamente la sua sorte sulla sfortuna visto la poca consistenza delle azioni offensive e delle conclusioni verso la porta ligure. La buona fase difensiva dimostra la solidità della truppa di Bisoli ma non può essere fonte di sorrisi in casa biancorossa. Un’altra occasione persa al cospetto di un Entella apparsa ben poca cosa. Urge una sterzata ma il poco gioco e la serie interminabile di infortuni (ultimo quello di Ardemagni) che hanno ridotto la squadra all’osso non fanno dormire sonno tranquilli ai tifosi perugini che sommergono la squadra di fischi.

CRONACA

Dopo 9’ dubbi in area ligure con Ardemagni che protesta per un presunto fallo di mano di Pellizzer. Tre minuti più tardi serve un grande Iacobucci a sventare il sinistro di Zapata dal limite. Rosati poco dopo replica al collega avversario neutralizzando la conclusione di Troiano. La prima frazione scorre via tra un colpo di testa di Caputo, alto e un salvataggio di Alhassan sulla linea di porta. La ripresa invece, offre un copione al limite della sterilità e di difficile commento. Zero conclusioni, zero gioco e solo fischi.

PERUGIA – ENTELLA 0-0

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Belmonte (36’st Del Prete), Volta, Rossi, Alhassan; Lanzafame (1’st Di Carmine), Della Rocca, Rizzo; Zapata; Ardemagni (22’st Zebli), Drolè. A disp.: Santopadre, Pettinelli, Filipe, Mancini, Boscolo, Maestrelli. All. Bisoli.

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Iacobucci; Keima, Ceccarelli, Pellizzer, Belli; Volpe, Troiano (13’st Palermo) (26’st Cutolo), Staiti; Costa Ferreira; Caputo, Masucci (36’st Sforzini). A disp.: Paroni, Gerli, Zanon, Otin Lafuente, Sini, Petkovic. All. Aglietti.

ARBITRO: Sacchi di Macerata (Soricaro-De Giudici); IV uomo: Piccinini.

NOTE: Spettatori: 7000 circa;  Ammoniti: Lanzafame, Zapata, Zebli, Volta (PG), Staiti, Keima (EN); Angoli: 7-8 per l’Entella. Recupero: 1’pt; 6’st.

(fonte: www.sportperugia.it)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*