Grifo ancora a reti bianche al “Curi” ma è un pari importante

Arriva l’ennesimo pareggio in casa Perugia, ancora per zero a zero e ancora tra le mura amiche, ma questa volta il pari al cospetto di un Cagliari, accreditato dagli addetti ai lavori come la squadra da battere del torneo cadetto, non può che far sorridere gli uomini di Bisoli. Un Grifo che soffre solo nei primi 12’ quando gli isolani sembrano nettamente superiori. Ma la supremazia dei rossoblu dura poco ed i biancorossi, trascinati da un Rosati in forma strepitosa e da un Volta in versione “The Wall”, prendono in mano le redini della gara senza subire grossi grattacapi. Addirittura il Perugia sfiora la grande impresa con il clamoroso palo di Matteo Ardemagni che va vicinissimo alla segnatura dopo la rete di sabato scorso nel derby. Alla fine è ancora 0-0, ma i motivi per sorridere sono molti aspettando la gara dell’Arechi contro la Salernitana a concludere questo temuto trittico.

CRONACA

Partono forte gli isolani che in pochi minuti costringono al doppio intervento decisivo uno strepitoso Rosati che prima ferma di piede Farias e 10’ dopo è ancora superlativo sull’attaccante cagliaritano. Ma è un fuoco di paglia perché il Grifo amministra bene e cerca di ripartire grazie alla verve del giovane Zebli tra i migliori in campo. Perugia anche sfortunato al 40’ quando Ardemagni, dopo una serie di rimpalli, coglie un palo clamoroso a Storari battuto. Prima dell’intervallo ancora Rosati dice di no a Joao Pedro. Ripresa più scialba che scorre via tra un tiraccio di Del Prete e l’errore del neo entrato Giannetti che di destro calcia alle stelle da buona posizione.

PERUGIA – CAGLIARI 0-0

PERUGIA (4-3-3): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Comotto; Spinazzola (1’st Taddei), Della Rocca, Zebli; Parigini (40’st Zapata), Ardemagni, Fabinho (1’st Drolè). A disp.: Zima, Pettinelli, Alhassan, Di Carmine, Mancini. All. Bisoli.

CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Krajnc, Murru; Dessena, Di Gennaro, Tello (32’st Fossati); Joao Pedro (13’st Giannetti); Melchiorri (25’st Barella), Diego Farias. All. Cragno, Colombo, Benedetti, Deiola, Cerri, Salamon. All. Rastelli.

ARBITRO: Ghersini di Genova (Tolfo-D’Apice); IV uomo: Pinzani

NOTE: Spettatori: 9000 circa;  Ammoniti: Taddei, Parigini, Zebli (PG); Angoli: 4-4; Recupero: 1’pt; 3’st

(www.sportperugia.it)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*