Ginnastica artistica maschile Perugia e Terni alle finali nazionali

in scena le finali nazionali del campionato di serie C1-C2-C3

Ginnastica artistica maschile Perugia e Terni alle finali nazionali

Ginnastica artistica maschile Perugia e Terni alle finali nazionali

PERUGIA – La ginnastica artistica maschile sta facendo passi in avanti importanti anche in Umbria, grazie al lavoro costante delle società e dei tecnici. E grazie all’impegno del Comitato regionale, che punta molto sulla formazione e sullo sviluppo complessivo della disciplina. A Modena sono andate in scena le finali nazionali del campionato di serie C1-C2-C3; all’appuntamento si sono presentate le squadre che avevano ottenuto i migliori risultati nelle precedenti gare in Zona Tecnica. E per l’Umbria, in particolare, la Zona Tecnica 3 di Castellammare di Stabia. La nostra regione era rappresentata a Modena dal Clt Terni in C1 e dalla Fortebraccio Perugia in C2 e in C3 (in quest’ultimo caso, la società di Pian di Massiano aveva due formazioni).

Piazzamenti di metà classifica per i nostri ragazzi, che comunque si sono battuti con determinazione in tutte le varie specialità: corpo libero, anelli, sbarra, cavallo maniglie e parallele. La squadra del Clt Terni era composta da Jacopo Giovagnoli, Leonardo Bragoni, Gianmarco Bragoni e Leonardo Menecali; istruttori Irene Bragoni e Gianmarco Arcangeli.

Questi, invece, i ragazzi della Fortebraccio Perugia, allenati dagli istruttori Giorgio Lo Voi e Alessandro Ceglioni: Cristian Peverini, Diego Barchiesi, Pietro Biscarini, Djavan Dennis, Emanuele Galatà, Gabriele Tantucci e Leonardo Bagnetti.

APPLAUSI PER CHIARA GRASSI

Nel difficile e prestigioso campionato di serie B1 la perugina Chiara Grassi della Fortebraccio Perugia – atleta in grande ascesa, allenata dal tecnico Silvia Marinelli – ha conquistato a Fermo il secondo posto e quindi il titolo di vice campionessa italiana, gareggiando (in prestito) con la società Ginnastica Nardi Juventus di Porto San Giorgio, allenata da Ilaria Colombo, ex ginnasta della nazionale italiana, medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Tunisi nel 2001.

Chiara è stata fondamentale per il conseguimento del titolo di vice campionessa italiana da parte della Nardi Juventus, appena dietro la Vis Academy di Sassuolo. Inizialmente ha gareggiato con tre attrezzi, poi – visto il livello tecnico e soprattutto lo splendido stato di forma – Chiara Grassi si è fatta applaudire cimentandosi con tutti e quattro gli attrezzi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*