Georgia Canyoning Expedition 2014

foto canyoningGEORGIA – Georgia Canyoning Expedition – al confine tra Occidente e Oriente – è una spedizione Torrentistica Italiana di carattere esplorativo e divulgativo, ideata e composta da Istruttori di Torrentismo e Soci della SNC-AIC (Scuola nazionale canyoning – Associazione italiana canyoning) e Istruttori e Soci del CAI (Club alpino intaliano) di Umbria, Marche , Abruzzo: Berti Francesco , Massoli Cristiano , Galli Umberto , Radicchi Francesco , Barbanera Marco , Berliocchi Giacomo , Pace Fabio , Pietrolungo Andrea. Resa possibile grazie a varie realtà, in particolare, alla collaborazione con il presidente dell’Unione Speleologica Georgiana, Mamuka Nikoladze e il Governo Georgiano, che con il Dipartimento del Turismo finanzia la logistica in loco, la spedizione partirà dall’Italia il 1 giugno per rientrare il 15 giugno 2014.

L’obiettivo primario della spedizione nello stato transcaucasico della Georgia è l’esplorazione di un territorio dominato dalla catena del Grande Caucaso con vette superiori ai 5000 metri da cui si formano moltissimi canyon di vario dislivello, totalmente inesplorati.

Dal campo base, una vecchia caserma Militare Russa, al confine con la regione autonoma dell’Abhkazia nel villaggio di Mukhuri, i torrentisti si sposteranno con mezzi 6×6 e cavalli, fin dove si può, per raggiungere l’ingresso dei canyon a quota 2000-3000 metri slm. L’instabile situazione di queste terre impone Guide Locali e Permessi per evitare le Zone di Confine non ancora bonificate dalle mine Anti-Uomo. L’aspetto divulgativo del progetto prevede invece uno “Stage”, curato dagli istruttori del SNC (Scuola Nazionale Canyoning di Associazione Italiana Canyoning), dedicato ai soci del Gruppo Speleologico Georgiano al fine di trasmettere tecniche e manovre codificate; a questo scopo verrà allestita una palestra per effettuare delle prove e simulazioni “a secco “ .

L’interprete Georgiana Nino Silagadze seguirà il gruppo in ogni fase del viaggio, in particolare nelle alte Zone montuose. Patrocinio e Finanziamento a cura dell’Associazione Italiana Canyoning e delle sezioni del Club Alpino Italiano di Terni, Perugia e Pescara. Hanno apportato il loro sostegno economico diversi Sponsor Commerciali di settore, Camp Italia, Raumer Climbing, Rodcle Equipment, Vertiginisport Terni, Spitsport Fano

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*