Gala Sport: “Ora il Grifo può sognare”

Gala Sport spinge il Perugia alla conquista di un altro importante obiettivo: i play-off. Dopo aver praticamente archiviato la “questione salvezza”, la squadra di Camplone ha davanti otto partite per centrare gli spareggi promozione e dare ulteriore risalto ad una stagione sin qui positiva. Argomenti che hanno caratterizzato la nuova puntata dell’approfondimento sportivo di Tef Channel, prodotta dall’agenzia giornalistica Avi News e andata in onda nella serata di martedì 7 aprile dal ristorante del Green Club House a Perugia, in zona Olmo, di proprietà di Silvia Giovagnoni. Ospiti del giornalista Andrea Sonaglia, l’assessore Stefano Vinti,  i colleghi Ettore Bertolini e Vincenzo Giovi e l’opinionista Roberto Arcangeli. “A Chiavari – ha confermato il parterre – il Perugia ha sfoderato una delle più belle prestazioni stagionali. Complimenti alla squadra e a Camplone, che anche questa volta ha sorpreso nelle scelte iniziali di formazione, ma alla fine ha avuto ragione. Questa vittoria permette al Grifo di compiere un passo definitivo verso il primo e più importante obiettivo stagionale, che è quello della salvezza. Un risultato che non va sottovalutato, visto che fino a due mesi fa tutti eravamo preoccupati per le sorti della formazione biancorossa. Ora, c’è la possibilità di cullare un sogno, ma cerchiamo vi viverlo alla giornata senza mettere grosse pressioni alla squadra e all’allenatore”. I numeri, come ricordato dal sempre attento Ettore Bertolini, dicono che il Perugia “post-mercato” è una squadra che viaggia di media a due punti a partita, la stessa del Carpi primatista e più veloce del Bologna, che occupa l’ultimo posto utile per la serie A diretta. “Va dato atto alla società di aver operato a gennaio per rafforzare e completare la rosa. Ora Camplone ha alternative in ogni reparto, anche se Fossati e Ardemagni per caratteristiche restano unici ed insostituibili. La serie A diretta? La classifica dice che è un percorso praticabile, ma è meglio compiere un passo alla volta. Non c’è bisogno di tanti proclami: la piazza è matura, così come la squadra e l’allenatore, per capire l’importanza di questo finale di campionato, anche di fronte ad obiettivi così prestigiosi, che ad inizio stagione sembrano impensabili”. Il primo passo nel percorso che porta al raggiungimento del “sogno promozione”, il Perugia lo compirà lunedì sera al “Curi” contro il Varese: “Partita molto difficile, da prendere con le molle. In serie B non esistono partite facili e ultimamente il Grifo al Curi ha sempre faticato. Certo, giocare sapendo i risultati delle altre, rappresenterà un vantaggio e allo stesso tempo uno stimolo per centrare altri tre punti”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*