Gala Sport loda Camplone e “sogna” i play-off

Gala Sport vede la salvezza e sogna i play-off. Martedì 24 marzo si è rinnovato l’appuntamento con l’approfondimento sportivo di Tef Channel, prodotto dall’agenzia giornalistica Avi News, di scena ancora una volta alla concessionaria Centralcar di Perugia, del Presidente Ettore Pedini. Ospiti del giornalista Andrea Sonaglia, gli “habituè” Stefano Vinti, Alessandro Antonini ed Ettore Bertolini, il direttore sportivo Domenico Sfrappa e per la prima volta, il direttore di Umbria Tv Riccardo Marioni. Una puntata piacevole, che ha affrontato con la consueta serietà e puntualità nelle opinioni, le questioni relative al Perugia Calcio. La squadra di Camplone, con la vittoria di Avellino, ha compiuto un passo decisivo verso l’obiettivo primario stagionale, che resta la salvezza, ponendo a sua volta le basi per un sogno chiamato play-off. “Quello del Partenio – ha commentato all’unanimità lo studio – è un successo importante, che consente al Perugia di dare continuità ad un periodo molto positivo sul piano dei risultati. La squadra dopo il mercato di gennaio ha acquisito maggiore forza e i risultati si vedono sul campo. Merito della società che ha saputo intervenire, acquisendo i giocatori giusti e correggendo valutazioni e scelte estive che alla lunga si sono rivelate inopportune per un campionato come quello cadetto. Un grande plauso lo merita il tecnico Camplone, che ha trovato nuovamente il giusto amalgama tattico e ha rimesso in forma giocatori che pur avendo un curriculum importante, si sono presentati a Perugia con diversi mesi di inattività”. La difesa dell’allenatore biancorosso, prosegue anche su altri versanti. “Quando il Perugia vince si ha la sensazione di dover per forza ridistribuire i meriti, mentre quando perde le responsabilità sembrano solo di Camplone. Se il Grifo, da neo promosso, sta ben figurando ed esprimendo un calcio piacevole per la categoria, molto del merito è di Camplone. Il dualismo con Goretti? Ormai è evidente a tutti. La settimana scorsa il Ds ha fatto delle affermazioni (“Ad Avellino è la partita della vita”), che il tecnico ha prontamente smentito nella conferenza pre-gara. Non è giusto entrare nel merito delle diatriba, ma Santopadre lavori per ricreare quel triunvirato che lo scorso anno è stato fondamentale per la vittoria del campionato e quest’anno può aiutare a cullare un grande sogno”. In mezzo ai sogni c’è anche la realtà, che nell’immediato richiama l’ambiente e la squadra a trovare i giusti stimoli per affrontare al meglio la sfida domenicale contro il Crotone. “Il Perugia ne uscirà vincitore, anche se non sarà una partita facile”. Certezze ed ottimismo: gli ingredienti giusti per spingere il Grifo verso altri importanti traguardi.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*