Gala Sport è ottimista: “Il Perugia tornerà alla vittoria”

Dopo una settimana di pausa, complice la concomitanza con l’impegno del Perugia a Frosinone, martedì 10 marzo è tornato “Gala Sport”, l’approfondimento sportivo di Tef Channel, prodotto dall’Agenzia Giornalistica Avi News. In studio con il giornalista Andrea Sonaglia, hanno fatto registrare la loro presenza l’Assessore regionale Stefano Vinti, il Direttore Responsabile di Tifogrifo.com e Agenzia Stampa Italia, Ettore Bertolini e gli opinionisti Alessandro Antonini e Roberto Arcangeli. Ospite di eccezione Paolo Flamini, ex tecnico tra le altre di Spoleto, Bastia, Deruta e Citta di Castello. Gli argomenti legati al Perugia Calcio hanno tenuto chiaramente banco, a cominciare dai recenti risultati e soprattutto dalle dichiarazioni del Presidente Santopadre, rilasciate lunedì alla carta stampata locale e non troppo tenero con squadra e allenatore. “Santopadre è un ottimo imprenditore – ha commentato lo studio – che merita rispetto e riconoscenza per quello che sta facendo a Perugia. Certe affermazioni, però, lasciano un po’ sorpresi, soprattutto dopo una partita come quella contro il Lanciano, in cui il Perugia ha giocato un buonissimo secondo tempo e visto annullarsi almeno un gol valido. Dopo una mancata vittoria non si può mettere in discussione sempre il lavoro di Camplone. Il tecnico abruzzese sta facendo ottime cose: forse qualcuno dimentica che quest’anno si è sempre dovuto adattare a situazioni nuove. Sono state compiute due rivoluzioni a livello di organico e non è facile trovare subito l’assetto giusto. Adesso il Perugia è una squadra che funziona, proprio per merito di Camplone, che ha trovato nuovamente l’assetto giusto con Fabinho seconda punta vicino ad Ardemagni”. Il parterre ha poi espresso solidarietà sportiva allo stesso Camplone per la mancata assegnazione della Panchina d’Oro: “Una stranezza, vista la vittoria del campionato e della Supercoppa” e si è proiettato sulla prossima sfida casalinga contro la Pro Vercelli. “Il Perugia è superiore sul piano tecnico e del gioco e non fallirà l’appuntamento. L’obiettivo deve essere quello di raggiungere il prima possibile la quota salvezza. Solo dopo sarà giusto pensare ai play-off”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*