FRASCATI: IL JU-JITSU PERUGIA BRILLA AL “TROFEO NAZIONALE T.V.E.” DI FRASCATI

Gruppo Trofeo T.V.E. Frascati
Gruppo Trofeo T.V.E. Frascati
Gruppo Trofeo T.V.E. Frascati

(umbriajournal.com) FRASCATI – Domenica 15 settembre Frascati ha ospitato la prima edizione del “Trofeo T.V.E.” di Ju-Jitsu, riservato agli atleti Under 18 e 21. La competizione ha rivestito particolare importanza poiché valevole come test di selezione per il raduno del Team Italia Giovanile, in programma a Perugia il 28 e 29 settembre, tappa di avvicinamento ai Mondiali Under 18/21 che si terranno a Bucarest dal 22 al 24 novembre prossimo. I partecipanti, in rappresentanza di numerose società, si sono dati battaglia sulle due aree di gara allestite per l’occasione. Il Gruppo Sportivo Ju-Jitsu Perugia ha schierato una squadra di 9 atleti, nella specialità “Fighting System”, combattimento che prevede tecniche di percussione light-contact, lotta in piedi e a terra. Al termine della competizione, la titolata società umbra del Presidente M° Massimo Bistocchi si è aggiudicata 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi. Hanno conquistato il primo posto: Gabriele Bazzucchi, Alessandra Cerbini, Alessio Scricciolo e Jessica Scricciolo;

Gabriele Bazzucchi (15 anni, Classe Aspirants, Cat. Kg 50): atleta estroso, dominava gli avversari, mettendo in mostra un bagaglio tecnico in continuo crescendo, pregevoli le tecniche di calcio al viso; da tenere in considerazione in chiave azzurra.

Alessandra Cerbini (20 anni, Classe Juniors, Kg 62): con grande esperienza gestiva i match dando pochi margini di manovra alle avversarie. Ottime come al solito le tecniche di lancio nella fase di lotta in piedi. Per il quinto anno consecutivo si candida per un posto nella rosa della Nazionale.

Alessio Scricciolo (16 anni, Aspirants, Kg 66): dopo qualche gara al di sotto del suo standard qualitativo, sfoderava una prestazione maiuscola: velocità nelle combinazioni di pugno e di calcio, implacabile nelle immobilizzazioni a terra. Per lui vale lo stesso discorso che per Bazzucchi.

Jessica Scricciolo (19 anni, Junior, Kg 55), Campionessa Europea U21 in carica, si aggiudicava i match prima del limite per manifesta superiorità tecnica (full-ippon). Per lei un anno pieno di impegni con la Nazionale: oltre ai Mondiali giovanili in Romania, con la rappresentativa Senior disputerà i  prestigiosi Combat Games in Russia a ottobre.

Si sono aggiudicati la medaglia d’ argento: Andrea Calzoni, Nicole Mugnani e Benedetta Zenzero;

Andrea Calzoni (16 anni, Aspirants, Kg 55): Campione Europeo U18 in carica, si doveva accontentare dell’argento, causa un lieve infortunio a un polpaccio che lo costringeva all’abbandono a metà combattimento; ottime come al solito le tecniche di calcio in linea alta ed i repentini cambi di direzione, unitamente ad un sapiente lavoro nella lotta a terra. A Bucarest cercherà di recitare un ruolo da protagonista.

Nicole Mugnani (14 anni, Aspirants, Kg 57): partiva con il piede giusto, superando un’avversaria ostica, con veloci tecniche di pugno e un perfetto ribaltamento nel corpo a corpo; in seguito si deconcentrava e cedeva il primo posto; tra le migliori della sua categoria, meritevole di convocazione Azzurra.

Benedetta Zenzero (14 anni, Aspirants, Kg 63): buona condotta di gara, con evidenti progressi sul piano tecnico e caratteriale; macchiava la sua prova con una disattenzione che le costava l’oro. Data la giovane età, avrà modo di maturare.

Hanno vinto il bronzo: Danilo Baldelli e Gianmarco Corbucci.

Danilo Baldelli (16 anni, Aspirants, Kg 60): con grande grinta si gettava nella mischia, vinceva il primo confronto, perdeva un match di misura, si riscattava superando i restanti avversari. Buone le combinazioni di pugno a distanza, bravo nella gestione delle prese nel corpo a corpo.

Gianmarco Corbucci (16 anni, Aspirants, Kg 81): dimostrava di poter combattere alla pari con tutti gli avversari, perdendo di misura; se riuscirà a gestire la tensione emotiva nel giusto modo, perseverando e impegnandosi in ogni seduta di allenamento, può ambire sicuramente a qualcosa di più;

Al termine della competizione, nella classifica riservata alle società, il G.S. JU-JITSU PERUGIA conquistava il secondo posto. La squadra e gli allenatori, -il M° Paolo Palma e l’Istruttore Raffaele Calzoni-, così come la Presidente di Giuria Nazionale Cristina Svolacchia sono stati elogiati dal Presidente Bistocchi, il quale, rivestendo a livello della A.I.J.J. la carica di D.G. della Nazionale, diramerà a breve le convocazioni per il prossimo raduno a Perugia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*