Fir Umbria, bilancio positivo e premiazioni di fine stagione

da sx Stefano Cardinali e Paola Ignozza (under 14 Rugby Perugia)

PERUGIA – Promuovere il rugby di base, consolidare e far crescere i numeri di tutte le società regionali. Questi saranno gli obiettivi su cui lavorerà il Comitato umbro della Federazione Italiana Rugby per la prossima stagione. Il bilancio delle attività e i progetti per il futuro sono stati tracciati mercoledì pomeriggio dal presidente Egiziano Polenzani durante l’assemblea regionale di fine stagione, effettuata alla presenza di tutti i club umbri. Tra i dati di maggiore spicco ci sono quelli legati alle attività scolastiche promosse dal Comitato che hanno avuto un incremento del 50% rispetto l’anno precedente. Un risultato positivo che ha portato alla nascita di due società: il Fratta Umbertide Rugby e lo Spoleto Rugby, entrambe affiliate al Comitato nei primi mesi del 2015. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro di equipe dei tecnici regionali – ed in particolare di Fabrizio Fastellini – messi a disposizione dai vari club.

Un plauso va anche a tutte le società che, seppur in difficoltà economica, hanno mantenuto le attività Senior e hanno cominciato a prepararsi insieme al Comitato per il reclutamento nelle attività scolastiche da intraprendere per la prossima stagione, visti i risultati positivi ottenuti in quella appena conclusa.

Ha avuto un ottimo riscontro anche la convenzione quinquennale firmata lo scorso luglio tra la Federazione Italiana Rugby Umbria e i tre licei scientifici ad indirizzo sportivo della regione (l’Iis “Ghandi” di Narni Scalo, l’Iis “Mazzatinti” di Gubbio e l’Iis “Marconi” di Foligno) per formare futuri tecnici, arbitri o istruttori.

Per quanto riguarda la stagione sportiva appena conclusa il Comitato ha sottolineato con soddisfazione alcuni risultati tra cui che è stata mantenuta una squadra in serie A, la Barton Cus Perugia; che la Barton Cus Perugia Under 18 è stata promossa nel campionato nazionale Elite; che l’attività della selezione regionale Under 14, allenata da Milleni e Watson, ha ottenuto ottimi riscontri. Una nota di merito è andata anche a Sergio Speziali per aver organizzato quasi tutti i campionati di serie C ed under interregionali.

 

I PREMI – Al termine dell’assemblea sono stati premiati i club e i singoli individui che si sono contraddistinti durante la stagione appena conclusa. Ecco l’elenco:

Terni Rugby: miglior umbra di serie C, girone 1, area 3. Ha ritirato il premio l’ex presidente del Terni Rugby, Alessandro Betti;

Limmi Cus Perugia: vincitrice di serie C, girone 2, campionato umbro-toscano. Ha ritirato il premio il direttore sportivo del Rugby Cus Perugia, Roberto Cirimbilli;

Barton Cus Perugia Under 18: vincitrice finali area 3 e per la promozione al campionato nazionale Elite. Ha ritirato il premio il direttore sportivo del Rugby Cus Perugia, Roberto Cirimbilli;

Barton Cus Perugia Under 18: come vincitrice della finale di categoria il Comitato Emilia ha dato il trofeo alla squadra. Lo ha ritirato l’allenatore Fabrizio Fastellini;

Barton Rugby Perugia Under 16: come finalista area 3. Ha ritirato il premio l’allenatore Gianluca Gamboni;

Barton Rugby Perugia Under 14: per gli ottimi risultati a livello interregionale, tra cui il primo posto in quello toscano. Ha ritirato il premio l’allenatrice Paola Ignozza;

Rugby Perugia Junior: per gli ottimi risultati nel minirugby sia a livello regionale che nazionale. Ha ritirato il premio l’allenatore Andrea Milleni;

Trofeo Memorial Coraggi: è andato a Filippo Calzolari (Guarda Martana) per l’impegno a diffondere il rugby nell’area del tuderte e marscianese;

Arbitri: riconoscimento a Antonio Angeloni, promosso arbitro di gruppo 2 (potrà arbitrare fino alla serie B).

 

Infine, il presidente del Comitato umbro, Egiziano Polenzani, ha voluto dare una targa premio anche al consigliere regionale, Stefano Cardinali (Foligno Rugby), per l’impegno e la dedizione nello sviluppo del rugby in tutta la regione.

1 Commento su Fir Umbria, bilancio positivo e premiazioni di fine stagione

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*