Finale con i brividi per Pallavolo Perugia: sabato c’e’ la capolista

Sarà un finale di stagione all’insegna dell’incertezza, quello che attende Floreale Pallavolo Perugia. Dopo i buoni risultati ottenuti nella prima parte del girone di ritorno, la formazione biancorossa di B2 ha inanellato una serie di passi falsi, che l’hanno riportata nuovamente a ridosso della “zona rossa” e a rischio retrocessione. Nelle ultime due gare di campionato, la Floreale sarà chiamata ad affrontare le prime due della classe, con il forte rischio di non raccogliere punti per incrementare i trentasei in classifica. La stessa sorte toccherà a Fiorentina Rinascita, squadra che insegue le perugine di una lunghezza e che è reduce da ben sette vittorie consecutive. Una “salvezza” al fotofinish, che diventa arbitro anche della promozione diretta, visto che Cecina e Castel Franco di Sotto viaggiano appaiate. Per la Floreale l’impegno di sabato contro Acqua Bolgheri Cecina sarà sulla carta impari: la formazione livornese ha sempre viaggiato da sola, se non perdersi in queste ultime gare quando ha visto la sua posizione di classifica insidiata dalla formazione pisana. Sotto l’aspetto tecnico, c’è temere l’alzatrice Michela Buiatti che riesce a smistare palloni per tutto il fronte d’attacco a disposizione, fronte che ha in Chiara Verdacchi il migliore terminale offensivo, atleta cresciuta nei vivai umbri.

“Sulla carta non c’è partita – ammette il tecnico della Floreale, Massimo Braghiroli – ma questo non significa che andremo a Cecina per fare da comparsa. In settimana ho detto alle ragazze che devono essere orgogliose della loro stagione, perché in altri gironi con trentasei punti sarebbero già salve. Purtroppo stiamo pagando le prime sette partite dove abbiamo fatto solo cinque punti e lo score di Fiorentina Rinascita, capace di vincere sempre nell’ultimo mese e mezzo. In queste ultime due partite sarà dura fare punti: speriamo, visto che abbiamo lo stesso calendario, che la stessa cosa accadrà a Rinascita”.

Per la penultima sfida della stagione Braghiroli non potrà contare sul capitano Erika Sfascia, trasferitasi in questi giorni a Milano per motivi di lavoro e assente anche nell’ultima apparizione di sabato prossimo al “Capitini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*