Festa del Cross, speranze umbre con Martinetti e Kiplangat

Hyeres (Francia) 13/12/2015 - XXII Campionati Europei di cross,European Cross Country Championships - Foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Lo splendido scenario del Teatro Romano a Gubbio è pronto ad ospitare i 2000 atleti nella due giorni della Festa del Cross. L’Umbria e Gubbio sono così pronti a diventare la capitale dell’atletica italiana in questo fine settimana con i più grandi specialisti nazionali che si sfideranno sul tracciato, tecnico e impegnativo, allestito magistralmente dal comitato organizzatore composto dalla FIDAL Umbria e dalla Gubbio Runners. Sono 22 i titoli italiani in palio fra individuali, di società e per rappresentative (per i Cadetti).

Ma l’Umbria spera di essere presente anche con i suoi atleti di punta. Su tutti c’è grande attesa per Costanza Martinetti (Libertas Arcs Cus Perugia). La perugina, protagonista del bronzo europeo a squadre under 23, è una delle favorite alla corsa al podio nella classifica Promesse (per l’oro l’atleta da battere è Federica Del Buono) ma sicuramente sarà ai vertici anche della classifica assoluta. Restando alla gara senior assoluta (partenza prevista alle 12.25) punta a far bene anche quest’anno l’Athletic Terni, lo scorso anno quarta (i maschi, quest’anno assenti, furono quinti per un’impresa straordinaria per i colori umbri) nella prestigiosa classifica per società. Come lo scorso anno le protagoniste della formazione ternana saranno la kenyana Ruth Chebitok, la 26enne di Foligno Laura Biagetti e la campionessa italiana di triathlon, attesa protagonista alle Olimpiadi di Rio, Anna Maria Mazzetti. Chi punta ad una medaglia, che potrebbe essere addirittura d’oro, è l’ugandese dell’Atletica Capanne Victor Kiplangat, uno dei grandi favoriti (se non il principale) della categoria allievi e in corsa per il titolo tricolore in quanto equiparato.

Attenzione anche per la categoria Cadetti con le due rappresentative pronte a svolgere, sul percorso di casa già provato due settimane fa, un ruolo importante a cominciare da quel Nicola Martino che proprio a Gubbio si impose nella sfida con le Marche.

Si ricorda che per la manifestazione è prevista la diretta su Raisport1 dalle ore 12.25.

TUTTI GLI ATLETI DI SQUADRE UMBRE ISCRITTI –

Cadetti – Rappresentativa: Daniele Binucci, Nicola Martino, Lorenzo Properzi (Winner), Michele Cascianelli (Uisport Avis Todi), Yannick Nana (Csain), Individuali: Tommaso Liviabella (Winner), Francesco Mariani (Csain).

Cadette: Chiara Belfico (Capanne), Francesca Centi, Benedetta Tomassoni, Maia Vocca (Csain), Anastasia Martinetti (Lib. Arcs Perugia). Solo individuali: Michela Bonifazi, Cecilia Castellani (Winner Foligno), Giulia Castagner, Claudia D’Alessandro (Csain).

Allievi – Solo individuali: Nicola Alberati, Victor Kiplangat (Atletica Capanne), Davis Rossetti (Csain Perugia), Cristiano Amadei (Atl. Tarsina). Anche società: Filippo Ferri, Filippo Mastrofabi, Marco Sorbi, Roberto Vestrelli (Winner Foligno). Allieve – Solo individuali: Francesca Pacchia, Giulia Trasciatti (Lib. Arcs Cus Perugia), Letizia Cimichella (Csain Perugia), Anche società: Chiara Bendini, Chiara Cecchini, Ilariam Piottoli, Leila Ponziani, Virgiania Silvestri (Csain Perugia).

Junior femminile: Alice Delsante (Atl. Tarsina).

Junior maschile: Alessio Sepe (Winner Foligno).

Senior maschile: Gianluca Grazieschi, Paolo Grazieschi, Ali Laaroubi, Ivan Lasagna, Luca Teodori (Capanne), Massimo Della Manna Andrea Fiorani, Alessandro Pugnali, Cesare Toja (Winner).

Senior femminile: Francesca Giogli, Federica Pasquelli, Dania Ricci, Francesca Scarselli (Olympica Runners Lama), Laura Biagetti, Ruth Chebitok, Anna Maria Mazzetti (Athletic Terni). Solo individuale: Debora Lini, Costanza Martinetti (Lib. Arcs Cus Perugia).

Staffetta maschile – Atl. Capanne (Nicola Alberati, Victor Kiplangat, Lorenzo Ricotta, Timur Nizamov), Libertas Orvieto (Stefano Di Lullo, Carlo Ponzi, Alessandro Padella, Simone Menichetti),

Staffetta femminile – Lib. Arcs Cus Perugia (Giulia Giorgi, Cecilia Tomba, Giulia Renzini, Vanessa Pieri)

 

 

 

 

 

DAL COMUNICATO FIDAL NAZIONALE

UOMINI – La copertina spetta a due azzurri con il mirino puntato sulla maratona di Rio, Daniele Meucci (Esercito) e Stefano La Rosa (Carabinieri). I due toscani saranno gli osservati speciali sui 10 chilometri del Teatro Romano, e anche i favoriti per la vittoria finale.

Entrambi tornano a gareggiare a una settimana da una mezza maratona: per Meucci quella di Barcellona, per La Rosa quella di Verona, e sarà interessante vederli l’uno contro l’altro nel cross, disciplina che hanno praticato entrambi con soddisfazione. Per lo scudetto, la lotta sembra essere però una questione tra Esercito, che schiera anche Marco Najibe Salami, Merihun Crespi,Marouan Razine e Said Ettaqy, e Fiamme Gialle con Ahmed El Mazoury (osservato speciale dopo la bella prova nella maratonina di Verona), Patrick Nasti, Gabriele De Nard, i gemellli Samuele e Lorenzo Dini (Fiamme Gialle). Sono tutti in lizza per un piazzamento di prestigio a livello individuale insieme a Said El Otmani (Atl. Reggio), sul podio nel 2015, al campione europeo junior Yeman Crippa (Fiamme Oro), a Italo Quazzola (Atletica Piemonte) e Yassine Rachik (Cento Torri Pavia). Attenzione anche agli specialisti della corsa in montagna come i gemelli Bernard e Martin Dematteis, che insieme in maglia Corrintime potrebbero puntare a un piazzamento sul podio dei societari.

DONNE – Veronica Inglese (Esercito) è data in buona forma, e spetta a lei – alla ricerca di un bis dopo la vittoria Tricolore nel 2013 a Nove – il ruolo di favorita sugli 8 chilometri della prova femminile. Dovrà guardarsi dalle compagne di club Fatna Maraoui, Laila Soufyane e Nadia Ejjafini, ma soprattutto dalla ragazze della Forestale. In maglia biancoverde sono iscritte infatti due specialiste come Silvia Weissteiner (a ottobre 2h32:35 in maratona) e Silvia La Barbera, ma è attesa al rientro anche Federica Del Buono: la giovane vicentina, bronzo agli Euroindoor sui 1500, non indossa il pettorale dal settimo posto fra le under23 agli Europei di Hyères. Per lei, che ha in agenda i Mondiali Universitari di Cassino (12 marzo), Gubbio sarà una prova utile per testare la condizione e dare il proprio apporto al club di appartenenza. Al via anche Valeria Roffino (Fiamme Azzurre), mentre non difende il titolo Sara Dossena. Per lo scudetto sembra essere una lotta proprio tra Esercito (che oltre alle già citate schiera anche Dal Ri e  Santi) e Forestale (Epis e Martinelli), mentre per un posto sul podio attenzione all’Atletica Alta Valtellina in campo con alcuni nomi importanti della corsa in montagna come Valentina Belotti, Elisa Desco e soprattutto la britannica Emily Collinge. Seconda a settembre ai Mondiali dedicati alla disciplina, la 28enne, che da un paio d’anni si è stabilita in Lombardia, si è messa in mostra in diverse prove dei societari regionali e potrebbe dire la sua anche per un piazzamento individuale fra le prime tre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*