Fantastica Pallacanestro Perugia under 18

Pallacanestro Perugia

Fantastica Pallacanestro Perugia. Le ragazze dell’under 18 allenate da coach Filippo Fiorucci battono le campionesse regionali della Toscana di Massa e Cozzile 55-81 e staccano il pass per il concentramento interzona di Savona dove ad aspettarle ci sono le campionesse italiane in carica della Reyer Venezia, Geas Milano e Stella Azzurra Roma.

Un grande risultato per la società perugina che da continuità a quanto di buono fatto in regione (e fuori regione) in questi anni, ennesimo riconoscimento per un gruppo che è solida ossatura di quella serie B fresca vincitrice della Coppa dell’Appennino.

Entusiasta coach Filippo Fiorucci; il responsabile del settore femminile Pallacanestro Perugia si gode l’ennesimo risultato importante e lo condivide con squadra, società e staff “complimenti alle ragazze per come hanno interpretato la gara mettendo in campo alla lettera quello che era il piano partita. Non inganni il punteggio, Massa è stato avversario di valore ed è servita la miglior Pallacanestro Perugia per portar a casa il successo. Siamo stati bravissimi nella gestione del roster, senza una pedina fondamentale come Rachele Boni e con Ricci, Zucchini e Fusco da gestire per problemi di falli la squadra ha risposto come meglio non poteva dimostrando grande forza e profondità del roster. Siamo stati bravi a leggere la partita al cospetto di una ottima squadra fisica, preparata tatticamente e che ha in diversi elementi grande qualità. Faccio i complimenti a coach Monti ed alla società di Massa per esser stato avversario tosto e leale, squadra che avevo avuto modo di apprezzare anche nella finale del torneo toscano contro Livorno. Questo successo ci da grande energia, a Savona affronteremo tre squadre che la passata stagione sono state protagoniste alle finali nazionali, Venezia è campione d’italia in carica ed ha acquisito le prestazioni di Sara Madera giocatrice che in serie A2 già fa la differenza. Andremo su per vendere cara la pelle come sempre, rispettando tutti, consapevoli delle difficoltà che troveremo, senza regalare nulla a nessuno come abbiamo fatto contro Massa.

Intanto per 24 ore godiamoci questa vittoria, una vittoria che voglio condividere con le mie ragazze al sesto anno di grandi imprese insieme e che condivido con Lorenzo Serventi, Francesco Posti e Michele Staccini in quella che è una sinergia perfetta d’intenti e di lavoro, perni di un progetto tecnico dove si è lavorato e si sta lavorando per il miglioramento tecnico delle ragazze con risultati che premiano anche le squadre. Ringrazio la Società nella persona del presidente Andrea Meucci per esser stata sempre presente, supportando e sostenendo il lavoro in palestra mettendomi sempre nelle migliori condizioni per lavorare (in qualità di allenaotre) e di programmare (come responsabile del settore femminile)”.

Veniamo alla cronaca

Perugia per il match di Orvieto recupera Manganello e porta Ricci in panchina nonostante sia reduce da febbre alta e sotto antibiotici ma deve rinunciare a Rachele Boni, in panchina per sostenere le compagne.

La partita si apre con le biancorosse che approcciano benissimo al match trascinate da una Alessandra Markovic (19 punti a referto) autrice di una partita incredibile e che volano sul 2-8 con Ricci che in penetrazioni supera le lunghe toscane. Massa non ci sta e con un parziale di 1-6 ricuce sino al 8-9.

Le squadre restano a contatto, la tensione è evidente e si va alla prima sirenza sul 13-15 con Aquinardi che ne mette quattro di fila.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi Perugia va in rotazione: Con Ricci presto gravata di due falli, Zucchini e Fusco commettono presto il secondo e terzo personale costringendo coach Fiorucci a ridisegnare la squadra. Massa attacca bene il ferro e con Zucchini seduta trova buone soluzioni anche a rimbalzo.  L’allenatore biancorosso si affida a Conti e Manganello con Aquinardi in cabina di regia spostando una pazzesca Markovic in ala grande; la mossa si rivela azzeccata e la numero 12 mette a referto 11 dei sui 19 punti nella seconda frazione.

Si va all’intervallo lungo sul 26-35 con, la Pallacanestro Perugia in controllo.

Al ritorno in campo dagli spogliatoi le grifoncelle non danno modo di avvicinarsi a Massa: Fiorucci parte con Fusco e Ricci sedute per problemi di falli, Manganello e Conti prendono per mano la squadra e con una precisione chirurgica puniscono ogni sbavatura della difesa toscana nel pitturato e dall’arco. Zucchini gestisce benissimo la situazione falli e sotto le plance lotta come un gladiatore contro la stazza e la fisicità delle lunghe toscane.

Perugia scappa e il quarto di chiude con uno step-back di Francesca Aquinardi sulla sirena che strappa applausi a tutta la tribuna.

Nell’ultima frazione Perugia non continua a tenere altissima la pressione, Fusco riprende in mano le redini della squadra e torna a far male, coach Fiorucci da campo alle bravissime Riccioni e Tomassini con quest’ultima che con la freddezza di una veterana mette due liberi che contribuiscono a fissare il punteggio sul 55-81.

Pallacanestro Perugia vince e si guadagna Savona dove affronterà il meglio del basket femminile come le campionesse d’italia in carica di Venezia e le due squadre di riferimento delle metropoli Milano e Roma.

Massa e Cozzile – Pallacanestro Perugia 55-81

(13-15 13-20 14-26 15-20)

Massa e Cozzile: Ieri 4, Pagni 4, Fabiani, Pagni, Dontiani 5, Danesi 6, Bendinelli, Pancioli, Buonfiglio, Corradini 7, Vannucchi 13, Paolini 14. All. Monti, Ass. All. Savelli

Pallacanestro Perugia: Riccioni, Tomassini 2, Meucci, Ricci 5, Fusco 14, Lazzerelli, Conti 11, Markovic 19, Boni N.E., Aquinardi 10, Zucchini 4, Manganello 16. All Filippo Fiorucci, Ass. All. Francesco Posti, Ass. All. Claudio Peducci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*