“Donne e Motori” arriva ad Umbriafiere di Bastia Umbra

Sarà la più grande manifestazione motoristica dell’Umbria

Presentazione "Donne e Motori" - da sx Franchi, Lorenzo Granieri, Emily Granieri, Bogliari, Sirci
Presentazione "Donne e Motori" - da sx Franchi, Lorenzo Granieri, Emily Granieri, Bogliari, Sirci

PERUGIA – Il “Motor show” torna in Umbria ma si chiamerà “Donne e Motori” e la macchina organizzativa sarà curata da un giovane imprenditore umbro, Emily Granieri. L’evento, che si terrà dal 24 al 26 giugno prossimo presso Umbria Fiere di Bastia Umbra, è stato presentato giovedì 21 gennaio presso il Ristorante “Il Fiaschetto” di Collepepe. Erano presenti: Emily Granieri ed il padre Lorenzo; Lazzaro Bogliari, Edoardo Cormanni e Valter Sirci, rispettivamente, presidente, responsabili logistica e marketing di Umbriafiere; Filiberto Franchi, assessore allo sport del Comune di Bastia Umbra; Gianluca Pesciaioli che, insieme al fratello Marco, curerà tutta la parte artistica della manifestazione.

“Organizzo questa manifestazione già da quattro anni – ha esordito Emily Granieri aprendo la conferenza – ma l’ho sempre fatta in un contesto diverso, nella zona di Collepepe. Ma questa volta sarà diverso. Sarà un’edizione 2.0 che partirà da una location importante dell’Umbria e che avrà l’ambizione di diventare un punto di riferimento motoristico non solo per la nostra regione. Ho cominciato questo percorso lo scorso maggio ed ora è in fase di definizione”. Emily ha proseguito illustrando l’iniziativa che prevede non solo la classica esposizione di auto e moto, che si terrà all’interno dei padiglioni, ma anche una serie di attività che saranno attivate nella parte esterna della struttura. Si terranno, ad esempio, spettacoli con stuntman, rampe per i 4×4, percorsi per i trial, test drive. Saranno presenti anche un museo dedicato a Marco Simoncelli, una molgolfiera, delle macchinine con motori a scoppio e delle piste giganti per quelle radiocomandate. Si tratterà di un evento a 360° gradi che coinvolgerà le famiglie intere. Spazio anche alle belle donne, citate nel nome della manifestazione, “che – ha concluso Granieri – contorneranno le auto in maniera elegante”.

“La passione con cui Emily Granieri mi ha presentato il progetto – ha sottolineato subito dopo il presidente di Umbriafiere, Lazzaro Bogliari – mi ha subito indotto ad appoggiarlo e a mettergli a disposizione gli oltre 50mila metri quadrati di spazi che abbiamo. Quando si organizza una fiera bisogna dedicare la massima attenzione sia agli espositori sia ai visitatori. Bisogna mettere a disposizione allestimenti fatti bene, dare servizi adeguati. Il visitatore si deve sentire al centro dell’attenzione. Si tratta di un ritorno del “Motor show” ma in una versione nuova. Non ci saranno solo gli operatori economici ma sarà data attenzione anche a chi viene a vedere. L’organizzazione è partita bene con delle buonissime idee e noi gli abbiamo dato degli input ben precisi. Conterà molto questa prima presentazione. Umbriafiere ogni anno è frequentata da circa 400mila persone – ha concluso Bogliari – ed il successo di questo centro fieristico è legato anche al creare iniziative positive che portano un indotto nella nostra regione. Ci saranno numeri importanti per il genere di manifestazione che siamo sicuri che desterà curiosità”.

Subito dopo l’assessore Filiberto Franchi ha portato i saluti dell’amministrazione comunale di Bastia esprimendo la sua soddisfazione per il fatto che “dopo oltre 15 anni ritornerà ad Umbriafiere una manifestazione dedicata ai motori. Sono convinto – ha detto ancora – che “Donne e Motori” porterà sempre più gente a Bastia anche grazie al nostro polo fieristico all’avanguardia che accoglie eventi da circa 30 anni”.

Edoardo Cormanni, responsabile logistica di Umbriafiere, ha rimarcato che “il Motor Show è stata una manifestazione leader del centro Italia per il comparto motori dal 1988 al 2000. Ma questo progetto – ha affermato – è diverso da quello che degli anni ’90: è di valore”.

“Questa manifestazione – ha ribadito anche Valter Sirci, responsabile marketing di Umbriafiere – è nata dalla passione e questo è un elemento fondamentale. “Donne e Motori” sarà una vera festa dei motori”.

Gianluca Pesciaioli, che insieme al fratello Marco curerà tutta la parte artistica della manifestazione, ha sottolineato che saranno coinvolte molte realtà anche di fuori regione mentre Lorenzo Granieri, chiudendo la conferenza stampa, ha dato la sua completa disponibilità al figlio per lavorare insieme a lui alla realizzazione dell’evento.

Il sito internet della manifestazione è: www.donne-motori.org

 

Luana Pioppi

3 Commenti su “Donne e Motori” arriva ad Umbriafiere di Bastia Umbra

  1. Le donne come contorno alle auto???? Possibile che ancora vediamo la donna solo come come CONTORNO? VERGOGNATEVI.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*