Il derby va all’Arezzo: Grifo Perugia k.o.

La Grifo Perugia coglie ancora una sconfitta in una stagione disgraziata quanto sfortunata. Il derby casalingo contro l’Arezzo va alle toscane che prevalgono per 2-1 al “Comunale” di San Sisto. Non è bastata tanta buona volontà ed il gol nel recupero di Narcisi per rimettere in piedi le cose.

CRONACA

L’Arezzo si fa vedere subito al 10′ con un rigore in movimento su sviluppi da calcio d’angolo. Verdi va di piatto ma la conclusione è centrale.

Risponde quindi la Grifo con Ceccarelli che vince un rimpallo ma va concludere a rete in maniera debole. Para Antonelli.

Al quarto d’ora la Grifo sfiora il vantaggio con Corinna Fiorucci. Il capitano esplode un bolide che si stampa sulla parte interna della traversa e colpisce il portiere toscano senza varcare linea della porta.

Al 19′ le biancorosse commettono un pasticcio difensivo. Carta si invola a in area ma non ne approfitta concludendo alto sopra la traversa.

Il primo tempo termina senza recupero e senza ulteriori emozioni.

Dopo due minuti dall’inizio della ripresa altra grande occasione per la Grifo: Ceccarelli recupera palla, crossa basso in area con Antonelli che smanaccia. Sulla ribatutta Tuteri impatta male, mentre la stessa Ceccarelli è lesta ad andare al tiro, ma ancora una volta la traversa dice di no.

Al 62′ Rosmini si fa rubare la sfera da Di Fiore che entra in area di rigore perugina ma spara ancora alto. Grifo graziata.

Un minuto più tardi arriva il vantaggio delle aretine. Tiro-cross di Moscia che si insacca in rete. 1-0 per le ospiti.

All’ 84′ l’Arezzo chiude i conti. Rosmini respinge di mano una conclusione potente della subentrata Paganini. Torreggiani di Civitavecchia non ha dubbi e concede il penalty. Verdi dagli undici metri non si fa ipnotizzare da Bayol e sigla il 2-0.

Nel terzo minuto di recupero le Grifoncelle accorciano con il gol della bandiera ad opera di Narcisi che sfrutta bene il suggerimento rasoterra di Silvioni.

Ma il gol è buono solo per le statistiche perchè il match finisce senza ulteriori sussulti. Triplice fischio dell’arbitro laziale, 2-1 per l’Arezzo.

INTERVISTE

Valentina Belia, tecnico della Grifo Perugia:

“Abbiamo disputato una buona gara, ma la fortuna oggi ci ha girato le spalle. Cogliere due traverse sullo 0-0 è davvero un peccato. Ma nel calcio ci sta, anche perchè poi l’Arezzo non ha certo demeritato. Certo, meritavamo maggior fortuna.”

GRIFO PERUGIA – AREZZO 1-2 (0-0)

GRIFO PERUGIA: Bayol, Alessi (21′ st Narcisi), Monetini, Corinna F., Ferretti, Rosmini (42′ st Petasecca), Tuteri, Brozzetti (26′ st Pellegrino), Fiorucci G., Bianconi (18′ st Silvioni), Ceccarelli. A disp.: Cerasa, Timo, Bylykbashi. All.: Belia

AREZZO: Antonelli, Arzedi, Aterini, Baracchi (14′ st Baracchi), Binazzi, Carta (46′ st Bove), Mencucci, Naticchioni, Moscia, Verdi, Di Fiore (31′ st Zeghini). A disp.. Pastorelli, Perricci, Orsi. All.: Lorenzini

RETI: 18′ st Moscia (A), 39′ st rig. Verdi (A), 48′ st Narcisi (GP)

ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia (Massini-Zimbardi)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*