Dall’inferno al paradiso: la Grifo Perugia risorge a Pordenone

Una prova di grande carattere nell’ostico campo di Pordenone. La Grifo Perugia, proprio quando vede materializzarsi l’ennesima beffa della stagione, reagisce e nella ripresa ribalta il risultato. Vittoria per 2-1, con le reti di Gloria Marinelli e Giulia Fiorucci che rispondono al vantaggio iniziale delle padrone di casa ad opera di Pugnetti. Una prova d’orgoglio che ancora una volta ha messo in luce le bontà di una squadra giovane che è sulla strada giusta per migliorarsi e perfezionarsi sotto alcuni aspetti tecnici. Il gol del Pordenone avviene su una distrazione della difesa perugina, dopo 28 minuti di gioco. Le ragazze allenate da Valentina Belia non si abbattono e continuano ad attaccare l’avversario come già bene stavano facendo; la rete del pareggio arriva grazie ad un assolo dell’attaccante Marinelli, che dribbla un avversaria ed esplode un tiro che si infila all’incrocio dei pali. Gol di pregevole fattura: 1-1 al 15° minuto del secondo tempo. Le grifoncelle non si accontentano affatto e proprio 5 minuti più tardi riescono a guadagnarsi un rigore che Giulia Fiorucci mette a segno. Traversa per Romina Natalizi e anche una grande occasione per Giulia Fiorucci che avrebbero potuto arrotondare ancor di più il punteggio. La Grifo Perugia riporta a casa l’intera posta in palio che, quantomeno, gli permette di rimanere momentaneamente nella terza piazza e di continuare a sperare all’aggancio in vetta. Con questa vittoria, le perugine, oltre a rosicchiare due punti alla Pro San Bonifacio, seconda in classifica, riescono a rimotivare tutto l’ambiente dopo alcune prestazioni sfortunate e non proprio convincenti.

INTERVISTE:

Valentina Belia, Tecnico della Grifo Perugia: “Sono davvero contenta per la reazione delle ragazze dopo l’iniziale svantaggio. Abbiamo giocato bene e con grande intensità. Questa vittoria è davvero salutare, soprattutto perché arriva dopo una serie di partite non molto buone per certi aspetti. Continuiamo così.”

Valentina Roscini, presidente della Grifo Perugia: “Oggi siamo state punite da l’unica distrazione concessa alle avversarie in tutta la partita, ma la reazione è stata di grande caratura. Per me è difficile trovare una migliore giocatrice fra le nostre fila; nulla da rimproverare, una grande prestazione collettiva.”

PORDENONE – GRIFO PERUGIA 1-2 (1-0)

Pordenone: Belgrado, Padovan, Piazza, Cencig, Paoletti, Tommasella, Zanetti, Pugnetti, Lotto (40’s.t. Molinaro), Cimarosti (35’s.t. Bellan), Schiavo. A disp.:

Grifo Perugia: Monsignori, Ferretti, Ricci, Fiorucci C., Saravalle, Bordellini, Natalizi, Brozzetti, Fiorucci G., Spapperi, Marinelli (45’s.t. Pellegrino). A disp.: Marroccoli, Bylynbashi, Bianchi, Mariotti, Ceccarelli, Narcisi.

MARCATORI: 28’ p.t. Pugnetti (P), 15’ s.t. Marinelli (GP), 20’ s.t. Fiorucci G. (GP su rig.)

ARBITRO: Alessandro Munerati di Rovigo

NOTE: Ammoniti: Cencig (P)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*